4 Dicembre 2021

Elezioni in Germania, perde Merkel. Vola la destra di Frauke Petry

Stessa categoria

Elezioni in Germania, perde Merkel. Vola la destra di Frauke Petry
La presidente dell’Afd Frauke Petry

Doccia gelata in Cina per la cancelliera tedesca Angela Merkel, dove ha appreso i primi risultati delle elezioni regionali in Meclemburgo Pomerania, in Germania. Il suo partito, il Cdu, è stato superato dal movimento di estrema destra Alternativa per la Germania (Afd) della leader  Frauke Petry che si afferma col 21,9 percento dei voti sul 19 del partito della cancelliera.

A vincere le elezioni sono i socialdemocratici della Spd con il 30,2%, nettamente in calo rispetto al 35,6% del 2011. La Merkel è stata battuta nel suo collegio elettorale, di Meclemburgo.

Nel dettaglio parziale, i dati danno l’Spd al 30,2%, Afd 21,9%, Cdu 19%, Linke (sinistra) 12,7%, Verdi 4.9%, Fdp 3%, Npd 2,9%, altri 5,4%.

Elezioni in Germania, perde Merkel. Vola la destra di Frauke Petry
Angela Merkel ad Hangzhou in Cina guarda i risultati sul telefono

Le previsioni della vigilia davano favoriti i nazionalisti di Frauke Petry che nel corso della campagna elettorale ha battuto su temi cari alle destre europee come rivisitare i rapporti con l’Ue, maggiori controlli alla frontiera, e blocco dell’immigrazione, nonché più attenzione al sociale in Germania. La Merkel, che si trova per il G20 ad Hangzhou, Cina, ha appreso i risultati dal suo smartphone.

“Per Angela Merkel è un tonfo non solo a Berlino ma anche nel suo collegio elettorale del Meclemburgo” e “la sua catastrofica politica sull’immigrazione” ha oscurato tutti gli altri campi della politica”, è il commento della leader di Afd Frauke Petry. “Gli altri partiti sono stati bocciati perché per troppo tempo non hanno ascoltato gli elettori”, ha aggiunto Petry che ha concluso affermando che il suo partito farà “un buon lavoro di opposizione” e non “un’opposizione di tipo fondamentalista”. La Merkel ancora non ha commentato il risultato ma è probabile lo faccia a risultato definitivo.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Potrebbero interessarti

Menzogne e bugie hanno da sempre le gambe corte   SOSTIENICI

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Australia choc, ragazza sana viene deportata in un campo di internamento Covid

Potremmo titolare questa testimonianza scioccante "C'era una volta l'Australia". Un paese meraviglioso trasformato nel Terzo Reich. Le strategie totalitarie del governo australiano per costringere la gente a vaccinarsi e portare avanti l'agenda criminale dell'èlite globalista di Davos. Seminano il terrore deportando i cittadini sanissimi in veri e propri campi di concentramento. E questo accade a migliaia di persone nel silenzio generale

Sindacato infermieri: quasi 4mila contagi tra sanitari vaccinati negli ultimi 30 giorni

I nuovi casi nell'ultimo mese sono stati 3.929, mentre 107 infermieri si infettano ogni 24 ore. Lo afferma Antonio De Palma, presidente del Nursing Up, il sindacato nazionale degli infermieri

I misteri del Covid e dei vaccini

Popolari sul Covid

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER