29 Giugno 2022

Evacuato l’aeroporto della City a Londra: “Sospetti gas chimici”. Allarme rientrato

Stessa categoria

La pista del London City Airport
La pista del London City Airport

Un sospetto incidente chimico ha costretto l’evacuazione del London City Airport. Centinaia di persone sono state condotte all’aria aperta sulle piste, ma l’allarme è rientrato dopo qualche ora.

I vigili del fuoco di Londra, schierati in massa presso lo scalo, hanno riferito che circa 500 persone sono state costrette a lasciare l’aeroporto est di Londra dopo che alcuni passeggeri e personale hanno accusato malori e difficoltà respiratorie.

26 persone sono state trattate in aeroporto con attrezzature che si utilizzano per gli incidenti chimici, mascherine, ossigeno e farmaci. In un tweet, il London Ambulance Service ha riferito che due persone sono state ricoverate in ospedale.

Non si conoscono ancora le cause dell’incidente. A meno di altri risvolti, non si escludono guasti o incendi nei circuiti degli impianti di areazione. Gli agenti di Scotland Yard stanno accertartando dinamiche e cause. Chris Daly, un 35enne originario del Southend, ha detto alla Bbc che era appena sbarcato quando ha sentito gli allarmi.

“Quando siamo arrivati al terminal dell’aeroporto abbiamo sentito gli allarmi antincendio, poi ci sono stati annunci in tre diverse lingue che riferivano che si trattava di un allarme antincendio e che il personale ci avrebbe radunati per aiutarci a sgomberare”.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Potrebbero interessarti

Menzogne e bugie hanno da sempre le gambe corte   SOSTIENICI

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

DANNI COLLATERALI

PER SEGNALARE EVENTI AVVERSI DA VACCINO DI UNA CERTA IMPORTANZA SCRIVERE A QUESTO INDIRIZZO EMAIL: dannicollaterali@secondopianonews.com
NESSUNA PERSONA SARA' IDENDIFICABILE IN BASE ALLE NORME SULLA PRIVACY.

La crisi Ucraina spacca il governo italiano. Di Maio lascia il M5S: “Basta ambiguità”

"Scelta sofferta" del ministro ed ex capo politico dei 5s, che non saranno più la prima forza in Parlamento. Una settantina I parlamentari che confluiranno in "Insieme per il Futuro"

Clamoroso Bassetti: “Green pass in estate? Io non ci sto. Se resta oltre Marzo tutti in piazza”

L'infettivologo: "Prorogare il pass oltre il 31 marzo la ritengo una stupidaggine, una proposta indifendibile. Oltre quella data, da medico, non lo sostengo. Se resta non ci sarà soltanto chi c'è stato fino ad oggi in piazza, ma ci saranno tutti perché non ci sarà più nessuno che lo difende".

I misteri del Covid e dei vaccini

Popolari sul Covid

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER