1 Marzo 2024

Capodanno, primi e ultimi a entrare nel 2017

Correlati

Capodanno: festa di fuochi d'artificio sulla baia di Sydney
Capodanno: festa di fuochi d’artificio sulla baia di Sydney (Ansa/Epa)

I primi e gli ultimi al mondo a brindare al nuovo anno sono gli abitanti di piccole isole del Pacifico: il 2017 inizia, 13 ore prima che in Italia, a Kiritimati (o Christmas Island) dove passa la linea internazionale del cambiamento di data, tracciato immaginario istituito nel 1884.

Gli ultimi a rimanere nel 2016 sono, invece, gli abitanti delle isole Samoa, atollo della Polinesia che festeggiano 11 ore dopo l’Italia con pittoresche feste sulla spiaggia. Tante le città del mondo che, una dopo l’altra, salutano l’arrivo del nuovo anno prima degli italiani: Auckland in Nuova Zelanda, è la prima metropoli a dare il benvenuto al nuovo anno 13 ore prima dell’Italia. Poi tocca a Sydney (11 ore prima) dove, come tradizione è atteso un mega spettacolo pirotecnico nella baia dell’Opera; a Tokyo, 9 ore prima di noi, si alzano nel cielo le lanterne bianche dai Giardini Imperiali; poi Singapore prima di passare all’India (5 ore), la Russia (a Mosca si festeggia 3 ore prima di Roma).

Dopo che anche l’Italia sarà entrata nel nuovo anno, resteranno in quello ‘vecchio’ Londra e Lisbona (1 ora in più) mentre le Azzorre saranno l’ultimo spicchio di terra europea a brindare al 2017.

Tre ore dopo dell’Italia invece la festa inizia Rio de Janeiro, sulla spiaggia di Copacabana per i festeggiamenti in spiaggia – tutti tassativamente vestiti di bianco – paragonabili al Carnevale. Cinque ore dopo i brindisi al Colosseo il 2017 scatta anche a Times Square a New York.

Una delle ultime grandi metropoli a dare il benvenuto all’anno nuovo sarà Los Angeles (+8 ore). E poi le Hawaii per chiudere con gli abitanti delle Samoa più ‘giovani’ di 11 ore rispetto agli italiani. (Ansa)


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)

Potrebbero interessarti

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni

Altre news

Il ministro russo Lavrov risponde a Macron: “Le truppe occidentali sono già in Ucraina”

Il ministro degli Esteri russo Serghei Lavrov, citato dalla Tass, risponde al presidente francese Macron su un eventuale invio...

DALLA CALABRIA

Traffico di rifiuti speciali tra Italia e Tunisia, numerosi arresti

Dalle prime ore di questa mattina, nelle province di Napoli, Salerno, Potenza, Catanzaro, personale della Direzione investigativa antimafia e...

Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)