Potente terremoto di magnitudo 7.3 in Venezuela. Panico e edifici evacuati

Il sisma è stato avvertito anche in Colombia. Sgombrati palazzi nella capitale. Gente in strada nell'area epicentrale.

Carlomagno campagna novembre 2018

terremoto VenezuelaUn violento terremoto di magnitudo 7.3 della scala Richter ha colpito alle 17:31 di martedì (le 23:31 in Italia) la costa occidentale del Venezuela, nei Caraibi Meridionali.

Secondo quanto registrato dal sito di geofisica americano Usgs, il sisma è stato localizzato a circa 120 chilometri di profondità, con epicentro poco a nord del golfo di Paria, a 20 km da Yaguaraparo, nello stato di Sucre.

L’area epicentrale si trova vicino l’isola di Trinitad e Tobago, dove c’è la popolosa città Port di Spain. Evacuati edifici in molti stati, anche a Caracas, la capitale che si trova a circa 400 km più a est. Al momento non si hanno notizie di crolli o persone ferite.

Secondo quanto scrive il quotidiano venezuelano “El Universal”, il sisma ha colpito la parte centrale del Paese, ma secondo testimonianze il sisma è stato avvertito anche in Colombia, sino a Bogotà.

Gli Stati venezuelani in cui maggiore è stato il panico della popolazione sono, oltre a Sucre, Bolívar, Monagas, Nueva Esparta, Mérida, Portuguesa, Aragua, Carabobo, Táchira, Lara e il Distretto della capitale.