Forte scossa di terremoto ad Atene, panico e qualche crollo

Il sisma, di magnitudo 5.3, è stato avvertito in tutta l'Attica. Tre feriti lievi. Verifiche sulle strutture

Carlomagno campagna Alfa Romeo Giulietta Agosto 2019
Gente in strada ad Atene (Ansa/Epa)

Una forte scossa di terremoto è stata avvertita alle 14.13 locali ad Atene e in tutta l’Attica, in Grecia. La magnitudo è stata calcolata a 5,3 gradi della scala Richter. Molte persone si sono riversate in strada. L’epicentro sarebbe a 23 km a nordovest della capitale, a soli 2 km di profondità, quindi è stato sentito con maggior forza. Sono segnalati blackout telefonici.

Tanta paura ad Atene, dove il tremore è stato ripreso in diretta dalla televisione statale greca Ert. Sono state registrate interruzioni della corrente elettrica e i vigili del fuoco hanno raccontato di aver ricevuto diverse chiamate da persone che erano rimaste intrappolate in ascensore.

La scossa ha provocato il crollo di alcuni edifici abbandonati, hanno riferito le autorità elleniche. Non risultano feriti gravi, ma solo tre persone colpite da calcinacci, che non hanno riportato lesioni serie.

“Si è sentita una scossa molto forte, abbiamo avuto molta paura – ha riferito all’Ansa il giornalista Takis Tsafos -. L’epicentro, peraltro, è stato vicino alla superficie e nella stessa zona dove fu registrato il centro del sisma del 1999, che provocò 42 morti.

Per legge, hanno dovuto evacuare gli hotel e gli uffici pubblici. E tutti hanno iniziato a chiamare amici e parenti, quindi sono bloccate le linee telefoniche”.

Gli edifici crollati sono a Ermou (strada dello shopping accanto a Piazza Syntagma), a Petralona, a poca distanza dall’Acropoli, e poi a Trapezona, presso il porto del Pireo, e nel porto stesso, dove è crollato un vecchio magazzino che non veniva più utilizzato. “I vigili del fuoco ritengono che sotto le macerie non sia rimasto nessuno”, dice Tsafos.