12 Agosto 2022

Coronavirus, la Cina realizza un altro ospedale in 10 giorni

Stessa categoria

Un nuovo ospedale è stato consegnato lunedì in una delle principali città della Cina nord-occidentale, realizzato anch’esso in tempi da guinnes (10 giorni), per la lotta contro il il coronavirus (COVID-19). La Cina mostra i muscoli contro il virus costruendo strutture di fortuna e mobilitando un esercito di medici, ausiliari e volontari.

Dopo l’ospedale di Huoshenshan (quello famoso per essere costruito in soli dieci giorni), e Leishenshan, entrambi a Wuhan, edificato con una rapidità altrettanto incredibile, il governo cinese aveva trasformato alcune strutture in presidi ospedalieri con migliaia di posti letto per trattare i pazienti contagiati.

Centri sanitari specifici che si sommano a quelli già esistenti in tutto il paese. Il nuovo ospedale “improvvisato” è stato realizzato a Xi’an, capitale della provincia dello Shaanxi (confinante con la provincia di Hubei), ed è come gli altri designato per il trattamento dei pazienti COVID-19. L’ospedale ha una superficie di 27.542 metri quadrati e offre 500 posti letto.

La commissione sanitaria del posto in questo nosocomio ha inviato 666 operatori sanitari. La costruzione dell’ospedale è iniziata il 1° Febbraio e la sua struttura principale è stata completata il 10 febbraio. Il tempo di attrezzarlo e collaudarlo, è stato consegnato lunedì 17 febbraio pronto per essere utilizzato.

Per la sua realizzazione sono stati impiegati centinaia di mezzi meccanici e oltre settemila persone tra ingegneri, tecnici e operai.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Potrebbero interessarti

Menzogne e bugie hanno da sempre le gambe corte   SOSTIENICI

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

DANNI COLLATERALI

PER SEGNALARE EVENTI AVVERSI DA VACCINO DI UNA CERTA IMPORTANZA SCRIVERE A QUESTO INDIRIZZO EMAIL: dannicollaterali@secondopianonews.com
NESSUNA PERSONA SARA' IDENDIFICABILE IN BASE ALLE NORME SULLA PRIVACY.

Bus per Medjugorje sbanda ed è strage, morti 12 pellegrini polacchi

Un bus polacco si stava recando per un pellegrinaggio da Varsavia a Medjugorje. Sabato mattina è uscito fuori strada. Le vittime potrebbero essere di più. Feriti gravi. Tra le ipotesi un probabile colpo di sonno dell'autista

Clamoroso Bassetti: “Green pass in estate? Io non ci sto. Se resta oltre Marzo tutti in piazza”

L'infettivologo: "Prorogare il pass oltre il 31 marzo la ritengo una stupidaggine, una proposta indifendibile. Oltre quella data, da medico, non lo sostengo. Se resta non ci sarà soltanto chi c'è stato fino ad oggi in piazza, ma ci saranno tutti perché non ci sarà più nessuno che lo difende".

I misteri del Covid e dei vaccini

Popolari sul Covid

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER