26 Febbraio 2024

Trovato morto l’ambasciatore cinese in Israele

Correlati

L’ambasciatore cinese Du Wei (Xinhua/Ap)

L’ambasciatore cinese in Israele Du Wei è stato trovato morto dal suo staff questa mattina nel suo letto nella residenza a Herzliya, a nord di Tel Aviv. Lo riferiscono media che citano la conferma del ministero esteri israeliano. Du Wei, 58 anni, era arrivato in Israele lo scorso febbraio. Prima era stato in Ucraina. La polizia ha aperto un’indagine.

Non ci sono segni di violenza sul corpo dell’ambasciatore, riferiscono i media che citano il Pronto Soccorso israeliano secondo cui a causare la morte del diplomatico, potrebbe essere stato un infarto. Du Wei era sposato ed aveva un figlio.

Il governo cinese avrebbe inviato degli investigatori in Israele che hanno il compito di accertare le cause della morte dell’ambasciatore Du Wei. Wei è morto domenica mattina nella sua casa di Herzliya, apparentemente per cause naturali, forse un infarto.   


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)

Potrebbero interessarti

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni

Altre news

Si vota per le regionali in Sardegna, 1,4 milioni gli elettori chiamati alle urne

Urne aperte dalle 6.30 di oggi 25 febbraio in Sardegna per le elezioni regionali. Cominciano le operazioni di voto...

DALLA CALABRIA

Scrontro frontale nel crotonese, due morti e due feriti gravi

Due giovani, un ragazzo e una ragazza sono morti e due sono feriti gravemente feriti in un incidente stradale...

Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)