27 Gennaio 2022

Membro del Congresso Usa prende il Covid dopo un mese dalla seconda dose

Stessa categoria

Stephen Lynch, membro democratico del Congresso americano

Un membro del Congresso americano, il democratico Stephan Lynch, del Massachusetts, è risultato positivo al Covid dopo quasi un mese aver fatto la seconda dose del vaccino Pfizer-Biontech. L’esponente politico è in isolamento.

Lynch ha ricevuto due dosi del vaccino molto tempo prima dell’inaugurazione del presidente Joe Biden, il 20 gennaio scorso, dove si è presentato alla cerimonia con un test negativo, scrivono i media americani.

In una dichiarazione di Molly Rose Tarpey, portavoce di Lynch, citata dalla Cbs il 31 gennaio, spiega che il membro del congresso “è risultato positivo al COVID-19 venerdì (29 gennaio) dopo che all’inizio del mese aveva ricevuto la seconda dose del vaccino Pfizer”. La vaccinazione negli Usa è partita con largo anticipo rispetto all’Ue.

Ciò significa che i 7 giorni dopo la seconda dose sono ampiamenti passati. Nelle istruzioni del colosso farmaceutico, nonché in quelle delle agenzie del farmaco Fda (Usa) ed Ema (Ue) che hanno autorizzato in emergenza e con condizionalità il “Comirnaty” è scritto che il vaccino Pfizer dà l’immunità dopo una settimana dalla seconda iniezione. Dalla prima inoculazione devono passare tre settimane (21 giorni), mentre dalla seconda dose bisogna attendere una settimana affinché il siero abbia una efficacia del 95%, secondo quanto dichiarato a novembre.

Un altro membro del congresso americano, la democratica del Massachusetts, Lori Trahan, ha annunciato giovedì che anche lei era risultata positiva al Covid. Entrambi i democratici affermano di stare bene e sarebbero asintomatici.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Potrebbero interessarti

Menzogne e bugie hanno da sempre le gambe corte   SOSTIENICI

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

DANNI COLLATERALI

PER SEGNALARE EVENTI AVVERSI DA VACCINO DI UNA CERTA IMPORTANZA SCRIVERE A QUESTO INDIRIZZO EMAIL: dannicollaterali@secondopianonews.com
NESSUNA PERSONA SARA' IDENDIFICABILE IN BASE ALLE NORME SULLA PRIVACY.

Licata, uccide 4 familiari tra cui due nipotini, poi tenta il suicidio

La strage sarebbe stata originata da una lite in famiglia per motivi di interesse legati alla suddivisione di alcuni terreni dove coltivano carciofi

Covid, il Tar annulla la circolare del ministero sulla “vigilante attesa”

Il tribunale amministrativo del Lazio annulla la circolare di Speranza e accoglie il ricorso firmato dal presidente del Comitato Cura Domiciliare Covid-19, avvocato Erich Grimaldi, e dall'avvocato Valentina Piraino

I misteri del Covid e dei vaccini

Popolari sul Covid

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER