Deraglia un treno a Taiwan, decine di morti e feriti

Carlomagno Lancia Ypsilon ibrida Giugno 2021
Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM

Un treno è deragliato all’interno di un tunnel nella parte orientale di Taiwan, a nord di Hualien. Il bilancio provvisorio è di almeno 48 morti e una settantina di feriti, molti dei quali definiti gravi. I soccorritori sono al lavoro per raggiungere quattro vagoni all’interno della galleria che è gravemente danneggiata e di difficile accesso. Ci sono persone ancora intrappolate nelle carrozze dei treni.

Secondo le prime ricostruzioni il treno è uscito dai binari a causa di un mezzo pesante che sarebbe scivolato sulla linea ferrata provocando l’urto del convoglio contro la parete di una galleria, ha reso noto l’agenzia di stampa governativa, la Central News Agency (Csa), aggiungendo che una settantina di persone risultano ancora intrappolate nel convoglio.

Sul treno deragliato viaggiavano 320 persone, molte delle quali in piedi, in otto carrozze. L’agenzia teme che il bilancio delle vittime possa aumentare. Secondo la Cna un camion non era parcheggiato in modo corretto ed è scivolato lungo il percorso del treno, il quale ha poi urtato la parete del tunnel. Il primo ministro di Taiwan, Su Tseng-chang, ha spiegato che tra le vittime c’è anche il macchinista.

“Per via del deragliamento del treno a Hualien, a Taiwan, i nostri servizi di emergenza sono completamente mobilitati per soccorrere e assistere i passeggeri e lo staff ferroviario coinvolto”, ha scritto su Twitter il presidente di Taiwan, Tsai Ing-wen. “Continueremo a fare tutto quanto è nelle nostre possibilità per garantire la loro sicurezza a seguito di questo straziante incidente”, ha affermato. Si tratta del peggior incidente ferroviario degli ultimi 40 anni a Taiwan, affermano le autorità.

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM