Negli Usa il monumento del Nuovo Ordine Mondiale: “Mantieni l’Umanità sotto 500 milioni di abitanti”

Carlomagno Panda Ibrid Luglio 2021
Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM

Nella contea di Elbert, in Georgia (Usa), circa 40 anni fa, nel 1980, è stato eretto il “Georgia Guidestones”, enorme monumento in granito composto da più facciate dove sono incise in diverse lingue 10 regole che molti definiscono i nuovi “Dieci Comandamenti” del Nuovo ordine mondiale.

Il monumento sarebbe stato ideato da un anonimo che ha usato uno pseudonimo: “R.C. Christian”. Secondo alcuni il nickname potrebbe essere riconducibile all’Ordine Rosa-Croce, un gruppo di illuminati fondato da Christian Rosenkreuz, un eretico tedesco e appassionato dell’occulto vissuto intorno al 1400.

All’inaugurazione del monumento a marzo 1980, un sacerdote locale ha dichiarato che il monumento è “per le cerimonie degli adoratori del Sole, per il culto del diavolo”, una espressione che ha sempre animato le posizioni di quelli che l’èlite definisce “complottisti”.

Anche oggi, con la presunta pandemia in corso, queste posizioni sono state rilanciate per affermare che il disegno del Nuovo ordine mondiale, da realizzarsi con il “Grande Reset” di cui parla mons. Viganò – “ordito dalle famiglie più ricche e potenti della terra, tra cui Bill Gates, George Soros, Klaus Schwab, i Rothschild, i Rockefeller e pochi altri ancora” -,  mirerebbe alla depopolazione di qualche miliardo di abitanti sul pianeta attraverso i vaccini sperimentali anti-covid.

Il testo delle dieci regole è stato tradotto in otto lingue e inciso su otto lastre in granito alte circa sei metri: inglese, spagnolo, swahili, hindi, ebraico, arabo, cinese e russo. Eccole:

1) Mantieni l’Umanità sotto 500.000.000 in perenne equilibrio con la natura.
2) Guida saggiamente la riproduzione, migliorando salute e diversità.
3) Unisci l’Umanità con una nuova lingua viva.
4) Domina passione, fede, tradizione e tutte le cose con la sobria ragione.
5) Proteggi popoli e nazioni con giuste leggi e tribunali imparziali.
6) Lascia che tutte le nazioni si governino internamente, e risolvi le dispute esterne in un tribunale mondiale.
7) Evita leggi poco importanti e funzionari inutili.
8) Bilancia i diritti personali con i doveri sociali.
9) Apprezza verità, bellezza e amore, ricercando l’armonia con l’infinito.
10) Non essere un cancro sulla terra, lascia spazio alla natura, lascia spazio alla natura.

L’artista Yōko Ono – riporta Wikipedia – e altri hanno elogiato il messaggio delle Guidestones mentre dei gruppi cristiani fondamentalisti ne parlano come de “i Dieci Comandamenti dell’Anticristo”. Inoltre molti, vedono nell’invito a mantenere la popolazione mondiale al di sotto dei 500 milioni di abitanti, una vera e propria apologia al genocidio perché la vita umana viene posta in secondo posto rispetto alla natura.

Le Guidestones sono diventate oggetto di interesse per coloro che colgono i segni dei tempi, come una prossima fine del mondo. Uno di essi di nome Mark Dice, ha chiesto che le Guidestones «siano frantumate in un milione di pezzi, e che le macerie siano usate per una costruzione», sostenendo che le Guidestones sono “di origine profondamente satanica”, dato il loro contenuto che esorta al genocidio e che R.C. Christian appartiene a “una società segreta Luciferiana” correlata al Nuovo ordine mondiale.

L’interpretazione che ha riscosso il maggior consenso è quella secondo cui le pietre descrivono i concetti basilari su cui fondare la ricostruzione di una civiltà devastata. Brad Meltzer ha notato che le pietre furono erette nel 1979, al picco della Guerra Fredda, e avrebbero potuto essere destinate a eventuali sopravvissuti della Terza Guerra Mondiale. Il suggerimento di mantenere la popolazione al di sotto dei 500 milioni di abitanti potrebbe essere stato dato assumendo che i sopravvissuti a tale conflitto sarebbero già stati ridotti al di sotto di tale numero.

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM