5 Dicembre 2021

Autobus si schianta in Bulgaria, almeno 45 morti

Stessa categoria

Almeno 45 persone sono morte la notte scorsa in Bulgaria nello schianto di un autobus con targa della Macedonia del Nord. L’incidente è avvenuto “sull’autostrada 40 km a sud di Sofia”, ha detto il commissario Nilolay Nikolov, capo del servizio di emergenza disastri, aggiungendo che “sette passeggeri sono stati messi in salvo”. Al momento non è stato possibile determinare la causa dell’incidente.

Anche 12 bambini erano nel veicolo, che proveniva da Istanbul e si dirigeva a Skopje. “E’ una tragedia”, ha detto il primo ministro macedone Zoran Zaev.

Sono almeno 12 le persone con meno di 18 anni che sono morte nel rogo di un pullman, rivela la polizia bulgara. Il capo della polizia, Stanimir Stanev, ha confermato all’emittente bTv che delle 52 persone a bordo almeno sette sono sopravvissute ma sono ricoverate con gravi ustioni. Il pullman ha la targa nord-macedone, ma la nazionalità delle vittime non è ancora chiara.

Il capo della polizia bulgara Stanev ha dichiarato che, a parte i due autisti nordmacedoni, i passeggeri sarebbero albanesi. Sul posto sono arrivati il primo ministro ad interim bulgaro, Stefan Yanev, e il ministro dell’Interno, Boyko Rashkov. Secondo i media locali, sono in viaggio verso il luogo dell’incidente anche i premier di Macedonia del Nord e Albania. Le cause del rogo, che si è innescato quando il pullman, in viaggio fra Istanbul e Skopje, ha urtato il guard-rail.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Potrebbero interessarti

Menzogne e bugie hanno da sempre le gambe corte   SOSTIENICI

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Giovane fa una corsa notturna, si accascia e muore: “Malore improvviso”

La tragedia è accaduta nel Bresciano. Il ragazzo, di 24 anni, stava facendo con altri una gara podistica quando a pochi km dall'arrivo ha avuto un arresto cardiaco e ci ha rimesso la vita. Ennesima coincidenza?

Dai pm di Bergamo trapela l’ipotesi di ‘omicidio colposo’ contro Speranza e CTS

Storie di omissioni e trasparenza zero nella Bergamasca ad inizio della cosiddetta pandemia. Il mistero del report sparito e il ruolo dei supertecnici al ministero della Sanità. Pare sia indagato anche l'ex capo di gabinetto del ministro, misteriosamente dimessosi nei giorni scorsi. Dopo due anni di inchiesta sembra che l'epilogo sia vicino. Intanto gli italiani aspettano con fiducia

I misteri del Covid e dei vaccini

Popolari sul Covid

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER