16 Aprile 2024

Da Usa e Ue nessun aiuto alla Siria. L’Italia invia armi a Zelensky e raccoglie fondi. Ma arrivano a destinazione?

Mentre l’occidente coccola Zelensky e mentre gli italiani e il governo si godono spensierati il festival di Sanremo, in Siria si sta vivendo una catastrofe umanitaria di dimensioni bibliche. Nessun aiuto dai paesi Ue e dagli Usa che hanno imposto allucinanti sanzioni unilaterali a Damasco. E Tajani fa il giro dell'oca per consegnare due ambulanze donate da privati. Una vergogna!

Correlati

Mentre l’occidente coccola Zelensky e mentre gli italiani e il governo si godono spensierati il decadente festival di Sanremo, in Siria si sta vivendo una catastrofe umanitaria di dimensioni bibliche. Nessun aiuto dai paesi Ue e dagli Usa che hanno imposto assurde e allucinanti sanzioni unilaterali a Damasco. E nemmeno dopo un evento catastrofico di queste dimensioni l’asservito blocco euro-atlantico sta muovendo un dito per aiutare milioni di persone sofferenti.

Sul posto, nel nord del paese, ci sono i russi – impegnati anche in Turchia -, in supporto alla popolazione che è rimasta senza gli aiuti dell’occidente cosiddetto democratico, attento a chiacchiere ai diritti umani e alla solidarietà.

In soccorso dei siriani stanno man mano arrivando gli aiuti da paesi come la Libia, l’Arabia saudita, Libano, India e Pakistan, oltre naturalmente a Mosca.

Mercoledi sera è arrivato all’aeroporto internazionale di Aleppo un aereo libico con un carico di 40 tonnellate di aiuti, costituiti da generi alimentari, forniture mediche, coperte e un ambulanza per aiutare i siriani colpiti dal terremoto. Quattro aerei dell’emirato, di giordani, indiani e pakistani sono arrivati ​​all’aeroporto di Damasco, portando aiuti ai terremotati, fa sapere l’agenzia Sana.

In Italia, che conta come il due di briscola sullo scacchiere internazionale, nonostante i proclami, i media pubblicizzano il numero verde dove donare denaro per aiutare quelle popolazioni, scudandosi con l’Unicef, altro carrozzone simile alla Fao (che doveva sfamare i bambini africani e invece ha ingrassato i conti dei manager Onu, ndr), per intenerire i donatori con le immagini dei bambini estratti vivi dalle macerie. Una vergogna!

Per curiosità, ci sarebbe da chiedersi se i milioni raccolti con gli Sms per tutte le emergenze umanitarie siano mai e in quali proporzioni giunti davvero a destinazione. A guardare le cronache degli ultimi eventi sismici, dall’Irpinia all’Aquila fino ad Amatrice e al centro Italia, dove la ricostruzione a distanza di anni non è ancora completata, si sospetta che oltre ai fondi dei governi, sia arrivato poco o nulla da quel numero verde. Ci sarebbe da indagare.

Il governo italiano invece di inviare ingenti e urgenti aiuti umanitari in Siria (e Turchia), prosegue imperterrito a inviare armamenti – per un valore di svariati miliardi di euro -, al regime nazista di Zelensky, il comico oggi venuto in Europa per incontrare i suoi burattinai a Londra e in Francia.

E sugli aiuti alla Siria il ministro degli Esteri Tajani al Tg1 ha fatto una dichiarazione vergognosa in cui afferma che l’Italia invierà delle ambulanze “donate da privati” che verranno spedite prima a Beirut, in Libano, e da lì saranno consegnate alla Mezza Luna (turca), che provvederà a sua volta a portale in Siria. Il giro dell’oca. Un atteggiamento scandaloso che fa emergere il grande odio che Roma e la corrotta Ue nutrono per il popolo siriano.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)

Potrebbero interessarti

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni

Altre news

Incidente nel Salernitano, conducente Suv positiva a droga e alcool

E' risultata positiva all'alcoltest ed anche alla cocaina, ma quest'ultima positività deve essere confermata da un controesame, la 31enne...

DALLA CALABRIA

Trovato morto uomo scomparso nel Cosentino

E' stato ritrovato cadavere, in una zona impervia del comune di Aiello Calabro, in provincia di Cosenza, l'uomo di...

Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)