15 Aprile 2024

Ucraina, massiccio attacco russo nel Donetsk: “Uccisi centinaia di soldati”

"La forza aerospaziale russa colpisce una base di addestramento dei sabotatori ucraini", riferisce il Ministero della Difesa della Federazione spiegando che i reparti speciali, nel respingere attacchi di Kiev, hanno distrutto anche diversi mezzi militari ucraini. Zelensky: "Colpito un mercato nel Donetsk: 17 morti. Russia malvagia e disumana". L'escalation si aggrava

Correlati

Le forze aerospaziali russe hanno effettuato un attacco notturno con armi ad alta precisione contro una base di addestramento dei gruppi di sabotaggio ucraini, ha riferito il ministero della Difesa russo nel bollettino quotidiano sull’operazione militare speciale in Ucraina. Lo riporta la Tass.

“La scorsa notte, le forze aerospaziali hanno lanciato un attacco collettivo con armi ad alta precisione a lungo raggio contro una base di addestramento dei gruppi di sabotaggio ucraini. L’obiettivo dell’attacco è stato raggiunto”, ha sottolineato.

Ecco i dettagli di questa e di altre azioni di combattimento avvenute nell’ultimo giorno, secondo il bollettino diffuso dal ministero della Difesa russo.

Zona di Donetsk

Le forze russe hanno respinto dieci attacchi dell’esercito ucraino nell’area di Donetsk, eliminando circa 285 soldati nemici, ha riferito il Ministero della Difesa.

“In direzione di Donetsk, le unità del Battlegroup South che operavano insieme ad aerei e artiglieria avevano respinto dieci attacchi da parte di gruppi d’assalto dell’80a brigata aerea d’assalto dell’esercito ucraino, della 110a brigata di fanteria meccanizzata e della 59a brigata di fanteria motorizzata nelle aree vicine agli insediamenti di Kleshcheyevka, Orekhovo-Vasilyevka, Khimik, Neveleskoye e Maryinka nella Repubblica popolare di Donetsk [DPR]”, ha affermato il ministero in una nota.

Il nemico – si legge su Tass – ha perso “fino a 285 membri del personale ucraino, un carro armato, due veicoli da combattimento di fanteria, cinque veicoli a motore, un sistema di artiglieria motorizzata Gvozdika, un cannone Rapira e un posto di controllo UAV [veicolo aereo senza pilota]”, ha precisato il ministero.

Zona sud di Donetsk

Le forze armate russe hanno distrutto fino a 180 militari ucraini e cinque carri armati nella zona sud di Donetsk, ha riferito il ministero della Difesa russo.

Secondo il ministero, il Battlegroup East ha respinto l’attacco della 38a brigata meccanizzata ucraina a Novodonetskoye della Repubblica popolare di Donetsk (DPR).

“Inoltre, le unità russe hanno colpito il personale e l’equipaggiamento nemico vicino a Urozhaynoye e Novodonetskoye della DPR. Il nemico ha perso: oltre 180 militari, cinque carri armati, due veicoli corazzati da combattimento, due auto, un sistema di artiglieria semovente Krab di fabbricazione polacca, un sistema di artiglieria semovente Gvozdika e un obice D-20”, ha aggiunto il ministero.

Zona Zaporozhye

Le forze russe che operano nella regione di Zaporozhye hanno respinto quattro attacchi ucraini vicino a Verbovoye e Rabotino, quindi non ci sono stati cambiamenti nella posizione tattica delle truppe russe, ha riferito ai media il Ministero della Difesa.

“Nella zona di Zaporozhye, le truppe russe, supportate dall’aviazione, dall’artiglieria e da sistemi pesanti di lanciafiamme, hanno respinto quattro attacchi nemici nelle aree di Verbovoye e Rabotino nella regione di Zaporozhye. Non ci sono stati cambiamenti nella posizione tattica delle truppe russe”, ha detto il ministero della Difesa.

Fino a 40 militari ucraini, un carro armato, due veicoli corazzati da combattimento, due camioncini, due sistemi di artiglieria M777 di fabbricazione statunitense, tre obici semoventi M109 Paladin di fabbricazione statunitense, un cannone FH-70 di fabbricazione britannica, due Msta-B obici, due obici D-30 e due sistemi di artiglieria semovente Gvozdika furono distrutti in questa zona in un giorno.

Zona di Kupyansk

Il Battlegroup West russo, coinvolto nell’operazione militare speciale, nelle ultime 24 ore ha migliorato le posizioni tattiche nell’area di Sverdlovka nella Repubblica popolare di Lugansk, ha riferito ai media il Ministero della Difesa russo guidato da Sergey Shoigu.

“Nell’area di Kupyansk, unità del Battlegroup West con il supporto dell’aviazione e dell’artiglieria hanno condotto operazioni di difesa attiva per migliorare la situazione tattica nell’area di Sverdlovka nella Repubblica popolare di Lugansk”, ha affermato il Ministero della Difesa.

Due contrattacchi da parte di gruppi d’assalto della 95a brigata d’assalto aviotrasportata ucraina sono stati respinti vicino a Sergeyevka nella LPR.

“Durante il giorno trascorso il nemico ha perso fino a 40 uomini, 2 veicoli, un pezzo d’artiglieria semovente M109 Paladin di fabbricazione statunitense, nonché un obice D-30”, ha affermato il Ministero della Difesa.

Zona di Krasny Liman

Le forze russe hanno annientato circa 50 soldati ucraini mentre respingevano due attacchi ucraini nella direzione di Krasny Liman il giorno scorso, ha riferito il ministero della Difesa russo.

“Nella zona di Krasny Liman, il Centro dei gruppi tattici, in collaborazione con l’aviazione e l’artiglieria, ha respinto due attacchi da parte di squadre d’assalto della 12a Brigata per le operazioni speciali e della 63a Brigata meccanizzata dell’Ucraina vicino alla località di Chervonaya Dibrova nella Repubblica popolare di Lugansk (LPR) e Serebryanka forestali, eliminando circa 50 soldati ucraini con il fuoco accurato”, ha affermato il ministero in un rapporto.

Zona di Kherson

Le forze armate russe hanno eliminato fino a 65 militari ucraini nell’area di Kherson, ha riferito il ministero della Difesa russo.

“Nella zona di Kherson, le unità russe hanno distrutto fino a 65 militari ucraini, due auto e un obice Msta-B”, si legge nella nota.

L’aviazione tattica ed militare russa, così come le truppe di artiglieria e missilistiche, hanno effettuato attacchi contro il personale e l’hardware dell’esercito ucraino in 103 distretti nell’arco di 24 ore, ha affermato in una nota il ministero della Difesa russo.

“Le truppe di aviazione tattica ed militare, missili e artiglieria delle forze armate russe hanno effettuato attacchi contro manodopera e attrezzature militari nemiche in 103 distretti”, si legge nella nota.

Le forze di difesa aerea russe hanno intercettato 12 razzi dei sistemi a lancio multiplo HIMARS e Uragan e hanno abbattuto 17 veicoli aerei senza pilota ucraini il giorno scorso durante l’operazione militare speciale in Ucraina, ha detto in una nota il ministero della Difesa russo.

“Durante le ultime 24 ore, le capacità di difesa aerea hanno intercettato 12 razzi dei sistemi missilistici a lancio multiplo HIMARS e Uragan”, si legge nella nota.

Inoltre, i sistemi di guerra radioelettronica hanno bloccato ed eliminato 17 droni ucraini vicino a Makeyevka, Novonikolskoye, Melovatka nella Repubblica popolare di Lugansk, Berestovoye nella Repubblica popolare di Donetsk, Pshenichnoye, Semenovka nella regione di Zaporozhye, Olshana nella regione di Kharkov e Krynki nella regione di Kherson. Regione.

In totale, le forze armate russe hanno distrutto 467 aerei da guerra ucraini, 248 elicotteri da combattimento, 6.426 veicoli aerei senza pilota, 435 sistemi missilistici terra-aria, 11.696 carri armati e altri veicoli corazzati da combattimento, 1.148 lanciarazzi multipli, 6.253 cannoni di artiglieria da campo e mortai. e 12.749 veicoli a motore militari speciali dall’inizio dell’operazione militare speciale in Ucraina.

Zelensky: “Colpito un mercato nel Donetsk: 17 morti. Russia malvagia e disumana”

“Quando qualcuno nel mondo prova ancora ad avere a che fare con qualcosa di russo, significa chiudere gli occhi sulla realtà. L’audacia del male. La sfacciataggine della malvagità. Disumanità assoluta. In questo momento, l’artiglieria dei terroristi russi ha ucciso 17 persone nella città di Kostiantynivka, nel Donetsk. Un mercato ordinario. Negozi. Una farmacia. Persone che non hanno fatto nulla di male. Molti feriti. Purtroppo il numero delle vittime e dei feriti potrebbe aumentare”. Lo scrive su Telegram il presidente ucraino Volodymyr Zelensky, citato dall’Ansa, aggiungendo che “questo male russo deve essere sconfitto il prima possibile”.

“C’è anche un bambino tra le almeno 16 vittime del raid russo al mercato della città di Kostiantynivka, nel Donetsk”. Lo riferisce il primo ministro ucraino Denys Shmyhal sul suo canale Telegram. Oltre ai morti, sono stati già contati 20 feriti, probabilmente destinati a salire di numero. “Terribile attacco terroristico della Russia a Kostyantynivka, nella regione di Donetsk. A seguito del bombardamento del mercato, 16 persone sono state uccise, tra cui un bambino. Almeno 20 persone sono rimaste ferite”, ha scritto Shmyal.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)

Potrebbero interessarti

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni

Altre news

Incidente nel Salernitano, conducente Suv positiva a droga e alcool

E' risultata positiva all'alcoltest ed anche alla cocaina, ma quest'ultima positività deve essere confermata da un controesame, la 31enne...

DALLA CALABRIA

Trovato morto uomo scomparso nel Cosentino

E' stato ritrovato cadavere, in una zona impervia del comune di Aiello Calabro, in provincia di Cosenza, l'uomo di...

Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)