5 Dicembre 2021

Magistrato sceglie di non vaccinarsi e non fa tamponi, sospeso. Caos in Procura

Stessa categoria

Un Sostituto Procuratore Generale presso la Corte di Appello di Venezia è stato sospeso dal servizio senza stipendio perché, non vaccinato, ha deciso di non effettuare neanche i tamponi per ottenere il green pass. Col risultato che ora la magistratura veneta in grado d’appello trova in totale affanno mentre è davanti alla prospettiva di affrontare processi importanti come il crack della Banca Popolare di Vicenza (a rischio prescrizione) e le infiltrazioni mafiose del Clan dei Casalesi.

Da più di un anno è vacante il posto di Procuratore Generale, dopo che nel settembre 2020 Antonio Mura ha lasciato l’incarico per ricoprire il ruolo analogo a Roma. Da allora è stato l’avvocato generale Giancarlo Bonocore a reggere l’ufficio. Buonocore, durante la relazione di inaugurazione dell’anno giudiziario tenutasi lo scorso gennaio, aveva ricordato come il ministero di Grazia e Giustizia avesse concesso a Venezia un aumento in organico di due sostituti procuratori generali, portando così l’organico a 13 magistrati. Ma già allora mancava un sostituto da metà del 2020 e poi è stato trasferito Antonio Mura. “La procura generale manca di 4 unità” dice Bonocore “rispetto ad un organico complessivo di 13 magistrati”.

Dunque a Venezia si dovrà procedere alla riassegnazione dei fascicoli che erano in carico al magistrato sospeso. Il processo d’appello per infiltrazioni mafiose nel Comune di Eraclea, che comincerà a dicembre, richiederà la celebrazione di numerose udienze. Quello della Popolare di Vicenza non è stato ancora fissato ma non è affatto di secondaria importanza. “Da noi non c’è stata nessuna sospensione e neppure nessuna assenza dovuta a personale ‘no vax’ – ha dichiarato il presidente del Tribunale di Venezia, Salvatore Laganà – I pochissimi non vaccinati fanno regolarmente i tamponi”.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Potrebbero interessarti

Menzogne e bugie hanno da sempre le gambe corte   SOSTIENICI

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Giovane fa una corsa notturna, si accascia e muore: “Malore improvviso”

La tragedia è accaduta nel Bresciano. Il ragazzo, di 24 anni, stava facendo con altri una gara podistica quando a pochi km dall'arrivo ha avuto un arresto cardiaco e ci ha rimesso la vita. Ennesima coincidenza?

Dai pm di Bergamo trapela l’ipotesi di ‘omicidio colposo’ contro Speranza e CTS

Storie di omissioni e trasparenza zero nella Bergamasca ad inizio della cosiddetta pandemia. Il mistero del report sparito e il ruolo dei supertecnici al ministero della Sanità. Pare sia indagato anche l'ex capo di gabinetto del ministro, misteriosamente dimessosi nei giorni scorsi. Dopo due anni di inchiesta sembra che l'epilogo sia vicino. Intanto gli italiani aspettano con fiducia

I misteri del Covid e dei vaccini

Popolari sul Covid

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER