27 Marzo 2023

Salvini sotto il Campidoglio: "Marino a casa". Contestato da Sel

Correlati

Matteo Salvini a Roma
Matteo Salvini a Roma

Il segretario federale della Lega Nord, Matteo Salvini, scende in piazza a Roma con una manifestazione organizzata in piazza del Campidoglio, proprio sotto gli uffici del sindaco della Capitale, Ignazio Marino.

“Roma deve avere un sindaco migliore di Marino”, ha detto il leader del Carroccio. “Spero di aiutare i romani a riprendersi la loro città – ha aggiunto – perché Marino è una calamità”.

I leghisti hanno srotolato due manifesti con scritto “Marino a casa” e “Marino clandestino”. Salvini è stato contestato da una decina di attivisti di Sel tra cui alcuni intellettuali. “Salvini a casa! Via i razzisti dalla Capitale”, si legge su uno striscione che i manifestanti hanno esposto proprio sotto la statua del Marco Aurelio.

Il leader del Carroccio ha risposto mandando baci ai manifestanti. “Sabato pomeriggio – ha detto – in piazza del Popolo a Roma ci sarà tanta gente tranquilla che vuole un’Italia e un’Europa diverse da quelle prospettate da Renzi e Alfano. Chi vuole, ha il diritto di organizzare una contro manifestazione, ma lo faccia pacificamente”, ha detto successivamente Salvini, definendo i contestatori “quattro disadattati”.

Matte Salvini contro Marino (Ansa)
Matte Salvini contro Marino (Ansa/Peri)

“Tre scemi hanno libertà di fare quello che vogliono – ha spiegato Salvini – ma se uno vede fascisti ovunque ha dei problemi”. Il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, in una lettera aperta ai deputati e ai senatori del Pd, scrive tra l’altro: “mentre altri si dividono, altri fanno ostruzionismo, altri scendono in piazza con piattaforme ispirate alla destra xenofoba e populista europea, noi siamo quelli che devono riportare l’Italia a crescere. E’ una grande responsabilità”.

La manifestazione di Roma è anche al centro di polemiche nella Lega. Il sindaco di Verona, Flavio Tosi aveva fatto sapere di non avere intenzione di manifestare a Roma. Salvini in una intervista gli aveva risposto: “Chi viene pagato dalla Lega deve venire, punto!”. Replica Tosi che afferma: “Io non sono pagato da nessuno”.

Matte Salvini contro Marino (Ansa)
Matte Salvini contro Marino (Ansa)

Una querelle che ha inasprito i rapporti tra Tosi e il candidato leghista in Veneto, Luca Zaia (sostenuto da Salvini e Maroni) che potrebbe rischiare di vedersi proprio il suo collega di partito come competitor alle elezioni regionali di maggio. Forse, in alleanza col Ncd.

Secondo alcuni sondaggi (Ixè e Piepoli) la Lega sarebbe tra il 13,8 e il 16%, al netto però del movimento in azione al Centro Sud (Noi con Salvini) che Ixé dà tra il 7 e il 9,5 percento.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Potrebbero interessarti

Menzogne e bugie hanno da sempre le gambe corte  

SOSTIENICI

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni

Altre news

Un ragazzino di 15 anni muore durante una festa con gli amici

Choc a Genova, dove una festicciola tra amici si è trasformata in tragedia. Una quindicina di adolescenti si sono ritrovati in un appartamento dove hanno inscenato per gioco un mini incontro di boxe, coi guantoni. La vittima, finito il suo turno si è accasciato per un malore. A nulla sono valsi i tentativi di rianimazione dei medici del 118

DALLA CALABRIA

Naufragio, ritrovati i corpi di altri due adulti. 91 le vittime accertate

Salgono a 91 le vittime accertate del naufragio del barcone carico di migranti schiantatosi su una secca lo scorso...

I misteri del Covid e dei vaccini

Popolari sul Covid

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER