17 Maggio 2022

Iniziate “gazebarie” centrodestra a Roma. Si o no per Bertolaso

Stessa categoria

Iniziate "gazebarie" centrodestra a Roma. Si o no per Bertolaso
Guido Bertolaso e Silvio Berlusconi (Ansa/Percossi)

Dalle “primarie” dem, alle “comunarie” grilline alle “gazebarie” azzurre. Dopo le resistenze del leader del Carroccio, Matteo Salvini, alla candidatura dell’ex capo della protezione civile a sindaco di Roma, Forza Italia ha deciso infatti di indire le “gazebarie”.

Si tratta di una sorta di referendum libero con modalità differenti dalle primarie del centrosinistra o delle consultazioni in “rete” del M5S. Niente soldi da versare e nessun atto programmatico da sottoscrivere.

Gli elettori del centrodestra potranno votare nei gazebo installati per la capitale dalle 10 alle 18 di sabato 12 marzo alle 18 e domenica dalle 9.30 alle 13.30. I votanti dovranno dire “Sì” o “No” a Guido Bertolaso e potranno indicare sulla scheda anche alcune priorità per il futuro sindaco di Roma.

Domani pomeriggio lo spoglio della consultazione. Bertolaso – che oggi avrà al suo fianco Silvio Berlusconi – ha annunciato che se sarà bocciata la sua candidatura o l’affluenza sarà inferiore a 10 mila persone si ritirerà dalla corsa per il Campidoglio.

A decidere la candidatura di Guido Bertolaso erano stati (ufficialmente) i vertici di Forza Italia, Lega nord e Fratelli d’Italia – An. Ma dall’opposizione di Salvini era emerso che l’investitura dell’ex capo della Protezione civile (ufficiosamente) sarebbe stata decisa dal solo Silvio Berlusconi in forza della loro grande amicizia ai tempi dei governi del cavaliere. Giorni a polemizzare sulla figura di Bertolaso fino alla decisione di indire le “gazebarie” di oggi e domani.

Una infografica di Forza Italia con i luoghi dei gazebo nei municipi
Una infografica di Forza Italia con i luoghi dei gazebo nei municipi

Chi vincerà nel centrodestra dovrà vedersela con Roberto Giachetti, il candidato dem uscito vincitore (tra mille polemiche sulle presunte schede gonfiate) dalle primarie del centrosinistra di domenica scorsa.

Gli stand saranno presenti in tutti e 15 i municipi. Il voto, come si diceva sarà semplice. Non ci sarà nessuna registrazione. Saranno controllati solo i documenti per verificare la residenza a Roma, l’età maggiorenne dei votanti, oppure che compirà 18 anni il 5 giugno prossimo.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Potrebbero interessarti

Menzogne e bugie hanno da sempre le gambe corte   SOSTIENICI

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

DANNI COLLATERALI

PER SEGNALARE EVENTI AVVERSI DA VACCINO DI UNA CERTA IMPORTANZA SCRIVERE A QUESTO INDIRIZZO EMAIL: dannicollaterali@secondopianonews.com
NESSUNA PERSONA SARA' IDENDIFICABILE IN BASE ALLE NORME SULLA PRIVACY.

Usb aeroporto di Pisa: “In Ucraina armi anziché aiuti umanitari”

"Armi mascherate da "aiuti umanitari" dirette segretamente in Ucraina dall'Italia". Lo sostiene l'Unione sindacati di base dell'aeroporto di Pisa,...

Clamoroso Bassetti: “Green pass in estate? Io non ci sto. Se resta oltre Marzo tutti in piazza”

L'infettivologo: "Prorogare il pass oltre il 31 marzo la ritengo una stupidaggine, una proposta indifendibile. Oltre quella data, da medico, non lo sostengo. Se resta non ci sarà soltanto chi c'è stato fino ad oggi in piazza, ma ci saranno tutti perché non ci sarà più nessuno che lo difende".

I misteri del Covid e dei vaccini

Popolari sul Covid

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER