Nomine in Campidoglio, Procura dispone perquisizioni. Raggi è serena

Virginia Raggi
Virginia Raggi

Agenti della Polizia di Stato hanno effettuato delle perquisizioni in Campidoglio al fine di acquisire documentazione sulle nomine fatte da Virginia Raggi in questi mesi.

Secondo quanto scrivono le agenzie di stampa, la documentazione che interessa la procura di Roma, che sta indagando, sarebbe quella relativa alle nomine di Salvatore Romeo, capo della segreteria politica della sindaca; di Carla Raineri, ex capo di Gabinetto dimessa a fine agosto, e Raffaele Marra, già al centro della bufera estiva e adesso al dipartimento del personale.

Ma la vaglio deglla procura potrebbero esserci altre posizioni di personale e dirigenti chiamati in via fiduciaria dal primo cittadino. L’inchiesta, seguita dal sostituto Francesco Dall’Olio e dall’aggiunto Paolo Ielo, è stata avviata dopo una denuncia dei consiglieri di Fratelli d’Italia.

Dal canto suo Virginia Raggi ostenta sicurezza e su twitter si fa sentire: “Perquisizioni? Nulla da nascondere. Messo a disposizione i documenti richiesti in assoluta serenità”.

Mercoledì la sindaca Raggi ha perso un altro pezzo della sua giunta. Paola Muraro si è infatti dimessa dopo aver ricevuto un avviso di garanzia in relazione a presunti illeciti commessi quando l’ormai ex assessore all’Ambiente era consulente di Ama.