29 Novembre 2021

Alfano perde pezzi, si dimette pure Cassano: “Passo a Forza Italia”

Stessa categoria

Massimo Cassano
Massimo Cassano con Alfano

Il senatore Massimo Cassano, di Ap, il movimento di Angelino Alfano, ha dato le proprie dimissioni dall’incarico di di sottosegretario al Lavoro del governo Gentiloni.

Lo ha comunicato lo stesso esponente politico con una nota. “A far data da oggi non farò più parte dell’esecutivo”, ha scritto il senatore che già dalle prossime ore dovrebbe approdare a Forza Italia, partito all’opposizione che sembra fare da contenitore per gli scontenti in casa Alfano.

Sabato è prevista una conferenza stampa del partito azzurro in Puglia in cui si annunciano “importanti novità”. Cassano, ricordano alcuni parlamentari forzisti, durante il governo Vendola in Puglia, fu “il consigliere regionale più votato”, ovviamente con il centrodestra cioè un “recordman delle preferenze”.

“Non posso che accogliere con grande favore e sentito apprezzamento il ritorno di un politico di un senatore, dell’esperienza e del valore di Massimo Cassano tra le fila di Forza Italia e del gruppo parlamentare che rappresento”, afferma in una nota il presidente dei senatori di Forza Italia, Paolo Romani.

Le dimissioni del parlamentare pugliese avvengono a poche ore da quelle di Enrico Costa, sempre di Ap, da ministro per gli Affari regionali che ha lasciato l’incarico dopo le polemiche nate dalle sue posizioni politiche sullo Ius soli e altri provvedimenti cari al Pd ma non a una larga parte di moderati, come gli alfaniani, che gravitano attorno al governo Gentiloni-Renzi.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Potrebbero interessarti

Menzogne e bugie hanno da sempre le gambe corte   SOSTIENICI
- Advertisement -

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni

- Advertisement -

Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Miozzo (ex Cts): “La variante Omicron è soprattutto mediatica”

Il professore invita alla cautela e ad attendere i risultati degli studi scientifici. "I tg hanno generato panico nella popolazione dell’intero Pianeta". E sul Natale che sta per arrivare, l'ex coordinatore del Comitato tecnico scientifico afferma: “Non abbiamo la sfera di cristallo, ma i dati ci confortano rispetto a quello dello scorso anno"

Dopo Delta spunta la variante sudafricana. Arriva la Quarta dose? Pfizer: “Vaccini in tre mesi”

Secondo i soliti esperti questa mutazione "potrebbe sfuggire al vaccino ed essere più contagiosa". Bill Gates, il filantropo con la sfera di cristallo, l'aveva prevista, come predisse anni prima la cosiddetta pandemia
- Advertisement -

I misteri del Covid e dei vaccini

- Advertisement -

Popolari sul Covid

- Advertisement -

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER