Consultazioni, Mattarella: “Nessun progresso per formare il governo”

Carlomagno Faro istituzionale
Sergio Mattarella seconda consultazione
Il presidente Sergio Mattarella riferisce l’esito del secondo giro di consultazioni

“Dall’andamento delle consultazioni di questi giorni emerge con evidenza che il confronto tra i partiti politici per dar vita in Parlamento a una maggioranza che sostenga un governo non ha fatto progressi”. Lo ha detto il presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

“Ho fatto presente alle varie forze politiche – ha aggiunto il capo dello Stato – la necessità per il nostro Paese di avere un governo nella pienezza delle sue funzioni. Le attese dei nostri concittadini, il commercio internazionale, le scadenze importanti e imminenti dell’Unione europea, l’acuirsi delle tensioni internazionali in aree non lontane dall’Italia (Siria, ndr), richiedono con urgenza che si sviluppi e si concluda positivamente un confronto tra i partiti per raggiungere l’obiettivo di avere un esecutivo nella pienezza delle sue funzioni. Attenderò alcuni giorni, trascorsi i quali, valuterò come procedere per uscire dallo stallo che si registra”, ha concluso.

Stamane il secondo giro di consultazioni è iniziato con l’ascolto delle più alte cariche dello Stato. Mattarella ha ricevuto il presidente emerito Giorgio Napolitano e i presidenti di Camera e Senato Roberto Fico e Elisabetta Casellati.