Decreto Dignità, via libera dal Senato. Ora è legge dello Stato

Esulta Di Maio: "E' il primo decreto non scritto dalle lobby che dopo tanti anni mette al centro cittadini, imprenditori e i giovani precari.

Carlomagno campagna Jeep Compass dicembre 2018
Decreto Dignità
I banchi del governo martedì durante la votazione definitiva del Decreto Dignità (Ansa)

E’ stato approvato in Senato il Decreto Dignità. Nell’aula di Palazzo Madama i senatori che hanno votato “Si” sono stati 155, mentre 125 i voti contrari. Registrata una astensione. Il decreto è stato così convertito ed è ora a tutti gli effetti una legge dello Stato.

“E’ stato approvato dopo decine di anni – commenta il vicepremier Luigi Di Maio – il primo decreto non scritto da potentati economici e lobby. E’ il primo decreto dopo tanti anni che mette al centro il cittadino, mette al centro gli imprenditori e i giovani precari. Finalmente i cittadini segnano un punto. Cittadini “uno”, sistema “zero”.