Conte: “Pace fiscale si farà”. Di Maio su promesse: “Attingeremo a deficit”

Carlomagno campagna novembre 2018
Giuseppe Conte
Il premier Giuseppe Conte

“La pace fiscale si farà: è imprescindibile. Così come, con gradualità, attueremo flat tax, reddito di cittadinanza e riforma della legge Fornero”.

Intervista a tutto campo in apertura di prima pagina a “La Verità” del premier Giuseppe Conte, che sul crollo di Genova fa sapere che si chiederà ad Autostrade di anticipare i soldi, “e poi la ricostruzione avverrà a prescindere dal loro intervento”. E sulle tensioni nella maggioranza, in vista della manovra, evidenzia di “non aver mai visto vacillare” il ministro Tria.

Proprio sulla manovra, ieri il vicepremier Luigi Di Maio aveva “preteso” dal ministro dell’Economia di trovare i soldi per gli italiani in difficoltà, con riferimento ai quattrini da destinare al Reddito di cittadinanza. E’ oggi parlando con i giornalisti durante la missione in Cina, ha ribadito: “Ho piena fiducia nel ministro dell’Economia Giovanni Tria per quello che sta facendo e ho piena fiducia nel gioco di squadra che stiamo facendo come governo”.

“Queste sono le 3 priorità: flat tax, reddito di cittadinanza e superamento della legge Fornero”, ha spiegato. “Le metteremo nella legge di Bilancio: sì”, ha detto il ministro, che ha aggiunto: “Si attinge ad un po’ di deficit per poi far rientrare il debito l’anno dopo o tra due anni, tenendo i conti in ordine e senza alcuna manovra distruttiva dell’economia”.