Altra gaffe di Casalino, dopo Genova pensava al Ferragosto. Polemiche

Nuovo audio del portavoce di Conte. Ai giornalisti che lo chiamarono dopo il crollo del Ponte: "Non mi stressate, mi è saltato Ferragosto". Lui chiede scusa ma l'opposizione attacca

Carlomagno campagna novembre 2018
Gaffe di Casalino su Genova
Rocco Casalino (Ansa)

“Sento di dover chiedere scusa per l’effetto prodotto da un mio audio privato finito sui giornali. Nelle mie parole non c’è mai stata la volontà di offendere le vittime di Genova. Offende, invece, l’uso strumentale che alcuni giornali stanno facendo di questa tragedia”, afferma il portavoce di Palazzo Chigi Rocco Casalino intervenendo dopo la diffusione del suo audio dello scorso 16 agosto, cioè due giorni dopo il crollo del Ponte Morandi.

“Basta – diceva Casalino ai cronisti in un passaggio del messaggio audio – non mi stressate la vita. Io ho pure diritto a farmi magari un paio di giorni, che già mi è saltato Ferragosto, Santo Stefano, San Rocco, Santo Cristo. Mi chiamate come pazzi”.

“Crolla il ponte di Genova e il portavoce del governo pensa al ponte di Ferragosto? Ma dove siamo finiti con questo Casalino? Gli è saltato Ferragosto, poverino #RoccoVergogna”. E’ il tweet di Matteo Renzi con cui attacca il portavoce di Palazzo Chigi Rocco Casalino, per il nuovo messaggio vocale diffuso dai media e inviato ad alcuni giornalisti dopo il crollo del viadotto Morandi a Genova.

“Ogni minuto che passa senza le dimissioni di Casalino è un’offesa per Genova e i genovesi. A casa, adesso!”. E’ il tweet del segretario del Pd Maurizio Martina riguardo al portavoce di Palazzo Chigi Rocco Casalino il cui audio, in cui si lamenta con i giornalisti che lo chiamavano subito dopo il crollo del ponte di Genova (“Basta, non mi stressate la vita. Io ho pure diritto a farmi magari un paio di giorni, che già mi è saltato Ferragosto, Santo Stefano, San Rocco, Santo Cristo…”, sta scatenando le proteste dell’opposizione).