Manovra, il governo tira dritto. Salvini su rilievi Ue: “No a passi indietro”

Conte, e i vicepremier insieme al ministro Tria a Palazzo Chigi. Merkel: "L'Italia è un Paese fondatore dell'Unione europea e ha deciso con gli altri le regole"

Carlomagno campagna Fiat Tipo Maggio 2019

Salvini Di Maio finestra palazzo ChigiE’ in corso un vertice di governo a Palazzo Chigi per rispondere ai rilievi dell’Unione europea sulla manovra economica. All’incontro partecipano il premier Conte, i vice Salvini e Di Maio e il ministro dell’Economia Tria. Dopo ci sarà la riunione del Consiglio dei ministri.

“Stiamo lavorando a una manovra che garantisce più posti di lavoro, più diritto alla pensione e meno tasse non per tutti ma per tanti italiani. Se all’Europa va bene siamo contenti, sennò tiriamo dritto”, ha affermato Matteo Salvini al suo ingresso a Palazzo Chigi. Alla domanda se la manovra cambierà, Salvini risponde di no scuotendo la testa.

Ringraziandoti per il seguito, sarebbe cosa gradita un MI PIACE sulla nostra nuova pagina di Facebook

Merkel, serve soluzione, dialogo con Bruxelles
 “L’Italia è un Paese fondatore dell’Ue e ha deciso con gli altri le regole”, ha detto la cancelliera tedesca Angela Merkel, rispondendo in plenaria a Stasburgo alle domande degli eurodeputati. Secondo la cancelliera sulla questione della legge di bilancio italiana “è importante giungere a una soluzione ed è importante che lo si faccia nel dialogo con la Commissione europea. Lo ha detto anche il premier Conte”.