Fondi Lega, Salvini ha querelato Belsito per appropriazione

Carlomagno Jeep Compass Febbraio 2021
Umberto Bossi Francesco Belsito
Umberto Bossi e Francesco Belsito

Il leader della Lega Matteo Salvini, tramite i suoi legali, ha depositato stamane nella cancelleria della Corte d’Appello di Milano una querela nei confronti dell’ex tesoriere del Carroccio Francesco Belsito, imputato per appropriazione indebita con Umberto Bossi e il figlio Renzo, per aver usato i fondi del partito per fini privati.

La denuncia è indispensabile per celebrate il dibattimento in quanto per il reato contestato, in base alle nuove norme, non si può più procedere d’ufficio. A questi fini non sarebbe stata necessaria la denuncia anche per i due Bossi.

La Corte d’appello di Genova l’altro giorno ha condannato Umberto Bossi ad un anno e 10 mesi, mentre per Francesco Belsito i giudici hanno inflitto 3 anni e 9 mesi nell’ambito del processo per la maxi truffa ai danni dello Stato da 49 milioni. Per i tre revisori contabili: Stefano Aldovisi 4 mesi, Antinio Turci 8 mesi, Diego Sanavio 8 mesi. Confermata la confisca dei 49 milioni di euro, di cui lo Stato ha concesso una dilazione in 76 anni.

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb
Seguici anche su TELEGRAM