Terremoto Etna, il Cdm vara lo stato di emergenza. Stanziati 10 milioni

Carlomagno campagna Fiat Marzo 2019

 consiglio dei ministriIl Consiglio dei Ministri, su proposta del Presidente Giuseppe Conte, ha deliberato venerdì sera lo stato di emergenza, per 12 mesi, in conseguenza dell’evento sismico sull’Etna che ha colpito i comuni catanesi nella notte tra Natale e Santo Stefano.

Si tratta di Aci Bonaccorsi, Aci Catena, Aci Sant’Antonio, Acireale, Milo, Santa Venerina, Trecastagni, Viagrande e Zafferana Etnea, in provincia di Catania. Per l’avvio delle prime attività di soccorso e assistenza alle popolazioni colpite sono stati pertanto stanziati 10 milioni di euro, a valere sul Fondo per le emergenze nazionali.

Intanto sembra attenuarsi l’energia vulcanica. E’ la terza notte tranquilla sull’Etna dove si è abbassata ulteriormente l’attività sismica. L’Ingv ha registrato una serie di terremoti di intensità inferiore a magnitudo 2.0 e nessuno. Tuttavia c’è ancora paura dopo l’evento di magnitudo 4.8. Molta gente sta dormendo in auto al freddo. Tantissime le abitazioni inagibili in conseguenza del terremoto. Numerosi gli sfollati.