Elezioni in Basilicata, al via lo spoglio. Centrodestra verso la vittoria

Carlomagno campagna Fiat 500 aprile 2019

candidati elezioni regionali BasilicataAlle ore 23 di domenica sono stati chiusi i seggi per le elezioni regionali in Basilicata. A contendersi la presidenza dopo l’era Pittella sono Vito Bardi per il centrodestra, Carlo Trerotola per il centrosinistra, Antonio Mattia per M5S e Valerio Tramutoli per Basilicata possibile. Ora è in corso lo spoglio.

Le prime proiezioni ufficiali attorno alla mezzanotte, ma secondo le prime notizie date dai media il generale Vito Bardi, quando sono state scrutinate ancora poche sezioni, è in vantaggio sui rivali. Proiezioni confermate da diverse fonti: Il centrodestra unito, con la Lega che fa da traino, si appesta a conquistare l’ennesima regione.

Nelle elezioni regionali del 2013 venne eletto Marcello Pittella (Pd) con il 59,6% delle preferenze e premiarono la coalizione di centrosinistra con Pd 24,8%, lista Pittella presidente 16,01%, Psi 7,47%, Realtà Italia 5,92%, Centro democratico 5,04%, Italia dei valori 3,45%. Il contendente del centrodestra fu Tito Di Maggio, 19,38% dei voti (Pdl prima forza con 12,27%); per il Movimento 5 Stelle Piernicola Pedicini, 13,19% (poi nel 2014 eletto eurodeputato). L’altro ”vincitore” nella precedente tornata elettorale fu l’astensionismo, con affluenza del 47,6%.

Alle elezioni politiche del 4 marzo 2018 si è registrata un’inversione di tendenza. Il Movimento 5 Stelle ha prevalso con otto seggi tra Camera e Senato, su un totale di 13 assegnati alla Basilicata, con una media tra Camera e Senato del 44,35%, surclassando il centrodestra 25,39% (FI 12,4% – Lega 6,28%), il centrosinistra 19,61% (Pd 16,14%) e Leu (6,44%).

La Basilicata torna al voto anticipato dopo l’inchiesta che ha portato all’arresto dell’ex presidente Marcello Pittella (Pd), accusato di presunti illeciti sulla sanità lucana.

L’affluenza alle urne 

Supera di poco il 50%, secondo dati parziali, l’affluenza ai seggi per le elezioni regionali in Basilicata. Alle precedenti consultazioni del novembre 2013 si votava in due giorni: domenica e lunedì.

Nella tornata si eleggono il presidente della Regione e i 20 componenti del consiglio regionale (13 in provincia di Potenza e sette in quella di Matera).