Governo Pd-M5s, contrarietà di Forza Italia. Berlusconi chiede il voto

Carlomagno campagna Fiat Gamma 500 L settembre 2019
La Delegazione di Forza Italia al Quirinale

“Abbiamo manifestato al Presidente della Repubblica la necessità di ridare la parola agli italiani, e la preoccupazione per il pericoloso scenario che sta delineandosi”. Lo ha detto il leader di Forza Italia Silvio Berlusconi dopo le consultazioni con il presidente Mattarella.

“Abbiamo illustrato tutta la nostra preoccupazione per il pericoloso scenario che si va delineando: il capo dello Stato lo sta affrontando con l’equilibrio e la saggezza che gli abbiamo sempre riconosciuto”, ha affermato il presidente di Forza Italia, al termine dell’incontro con il presidente della Repubblica Sergio Mattarella. “Quella che sta nascendo tra M5s e Pd è una soluzione politicamente sbagliata, inadeguata ai grandi problemi lasciati sul tappeto dall’esecutivo dimissionario”, aggiunge.

“Forza Italia non potrà che stare all’opposizione” di un governo “nato da una manovra di palazzo”. “L’Italia ha urgentemente bisogno di una svolta liberare e liberista basata sul taglio delle tasse, del cuneo fiscale, sulla tutela della famiglia, sulla riduzione della spesa pubblica, sulla riforma della giustizia in senso garantista. Ha bisogno di un governo amico delle imprese e di chi lavora”