Legge elettorale, Salvini: “Referendum per maggioritario”

Il leader della Lega lo ha detto incontrando 500 amministratori leghisti. "Se 5 regioni lo chiedono entro settembre si può votare in primavera. Conte vuole proporzionale a per garantirsi l'inciucio a vita"

Carlomagno campagna Jeep Compass Ottobre 2019
Il leader della Lega Matteo Salvini a Milano (Ansa)

“Il traditore Conte parla di proporzionale per garantirsi l’inciucio a vita. Il maggioritario significa che vincono gli elettori”. Lo ha detto Salvini che a Milano ha incontrato 500 amministratori locali e 10 governatori del Carroccio.

“Vediamo di mandarli a casa il prima possibile”, ha aggiunto scommettendo che “il primo oppositore al Governo Conte-Monti sarà Renzi” e invitando i sindaci a dire “un rispettoso no” all’accoglienza dei migranti.

“Se cinque regioni lo approvano entro settembre si va al referendum in primavera”: il segretario della Lega ha così proposto un referendum per cambiare la legge elettorale e renderla “totalmente maggioritaria come quella per i sindaci”.

Intanto, il leader della Lega torna ad attaccare le Ong e il permesso del governo alla Ocean Viking a cui è stato concesso di approdare a Lampedusa. “Ora che i porti sono aperti, care Ong, godeteveli questi porti, perché noi al governo ci torniamo e torneremo a difendere i confini come si fa in un paese normale”, ha detto Matteo Salvini, parlando ai giovani leghisti a Pontida, dove domani ci sarà la consueta manifestazione annuale.