Regionali in Umbria, alta l’affluenza. Alle 19 ha votato quasi il 53%

Carlomagno campagna Jeep Cherokee Novembre 2019

Cresce l’affluenza alle elezioni regionali in Umbria. Alle ore 19 il 52,6% degli aventi diritto hanno espresso la propria preferenza negli oltre mille seggi sparsi per la regione. Un dato maggiore di quasi il 13 percento rispetto alle passate elezioni del 2015 quando alla stessa ora votò il 39,92%.

I due competitor principali, Donatella Tesei (Centrodestra) e Vincenzo Bianconi (Pd-M5s) hanno votato in mattinata, come del resto gli altri sei candidati alla presidenza. A Mezzogiorno la percentuale dei votanti è stata maggiore di 4 punti rispetto al 2015.

Si potrà votare fino alle 23. Sono in tutto 703.595 gli elettori aventi diritto. Le elezioni nella regione sono anticipate dopo lo scandalo nella sanità che ha portato alle dimissioni dell’ex presidente Catiuscia Marini, del PD.

A contendersi la poltrona di governatore 8 aspiranti: Donatella Tesei, sostenuta dal Centrodestra con 5 liste (Lega, Fratelli d’Italia, Forza Italia, Tesei presidente e un’altra civica); Vincenzo Bianconi, sostenuto dal PD-M5s con altre tre civiche; poi Claudio Ricci, sostenuto dalla sua lista “Ricci presidente”, più altre due; Emiliano Camuzzi (Potere al Popolo-Pci), Marina Carletti (Riconquistare l’Italia); Antonio Pappalardo (Gilet Arancioni); Rossano Rubicondi (Partito Comunista) e Giuseppe Cirillo (Buone Maniere).