Salvini a Catania per il caso Gregoretti, oggi l’udienza preliminare

Oltre al leader leghista presenti il vicepresidente di Forza Italia Antonio Tajani, la leader di Fratelli d'Italia Giorgia Meloni, e gli attivisti con magliette e bandiere azzurre con la scritta "Processate anche me!"

Carlomagno Jeep Renegade Ottobre 2020 PER RICEVERE GLI AGGIORNAMENTI E RESTARE INFORMATO SULLE NOTIZIE BASTA LASCIARE UN LIKE SULLA NUOVA PAGINA FB
Meloni, Salvini e Tajani a Catania

Caffè a 3 fra i big del centrodestra poco prima dell’udienza preliminare prevista oggi nel tribunale di Catania nei confronti di Matteo Salvini per il caso dei migranti della nave Gregoretti. Il leghista, il vicepresidente di Forza Italia Antonio Tajani e la leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni si sono incontrati per una breve colazione in un hotel sul lungomare della città siciliana.

Precedentemente un incontro fra i tre era stato previsto in piazza Duomo, poi rinviato per motivi di sicurezza. Obiettivo, esprimere il sostegno degli alleati del centrodestra al segretario della Lega. Sul piazzale del Porto ci sono parlamentari, amministratori, attivisti. Sventolano bandiere azzurre con la scritta “Processate anche me!”. “Non ci sarà proprio un processo”, dice dal palco Salvini. “Stanotte dormirò sereno, c’è qui la mia compagna. Il rosario ce l’ho in tasca, ma lo tengo per me”.

Il leader della Lega ha affermato che “questo 3 ottobre me lo ricorderò comunque vada”. “Sarei preoccupato se avessi la coscienza sporca, ma ho fatto solo il mio dovere” da ministro dell’Interno. “Non parlerò davanti al Gup. Io sono tranquillo e penso di avere fatto il mio dovere, ho totale fiducia nella giustizia italiana”.

PER RICEVERE GLI AGGIORNAMENTI E RESTARE INFORMATO SULLE NOTIZIE BASTA LASCIARE UN LIKE SULLA NUOVA PAGINA FB