6 Dicembre 2021

Consultazioni, il M5s insiste su Conte: “Lui unico premier possibile”

Il capo politico dei cinquestelle: "Siamo disponibili a un confronto con chi intende dare risposte concrete per l'interesse del Paese"

Stessa categoria

Vito Crimi dopo le consultazioni del M5s

“Per il Movimento 5 stelle l’unica persona in grado di condurre con serietà il Paese in questa fase è Giuseppe Conte. Nel corso dell’ultimo anno, in condizioni gravi e difficili, ha dimostrato senso di equilibrio, capacità decisionale e spirito di sintesi”. Lo ha detto Vito Crimi, al termine delle consultazioni al Quirinale, esponendo la posizione del M5S nella crisi di governo.

“Siamo disponibili – afferma – a un confronto con chi intende dare risposte concrete per l’interesse del Paese” e per “un governo politico che parta dalle forze della maggioranza dell’ultimo anno e mezzo ma con un patto di legislatura chiaro davanti a cittadini e con lealtà”, scandisce il capo politico dei pentastellati.

“Fatico a comprendere quel che sta accadendo – ribadisce Crimi – in un momento così delicato, non meritiamo quello che stiamo vivendo, c’è bisogno di stabilità, di rimboccarci le maniche e lavorare, ci vuole un nuovo corso. Solo lavorando seriamente potremo rialzarci. C’è un’Italia piena di energia che vuole lavorare” e “siamo stufi di certi teatrini”, dice leggendo un sms inviatogli da un sindaco di un piccolo comune di montagna, “per giunta terremotato”.

La politica “deve rispondere adeguatamente risolvere i problemi” e disinnescare una crisi le cui ragioni sono “incomprensibili persino a noi” oltre che “ai cittadini”. “Può oggi il Paese accettare che sia il momento dei veti, dei personalismi, dell’arroccarsi sulle proprie posizioni? O piuttosto chiede che sia il momento della responsabilità e della condivisione? È il momento – sottolinea Crimi – di fare un passo avanti, tutti insieme. E farlo velocemente”.

“I 209 miliardi del Next generation Eu, che parla delle nostre generazioni future, rappresentano uno strumento fondamentale per il rilancio del Paese. In queste risorse – sottolinea – non c’è solo l’ossigeno che può ridare vita alla nostra economia, ma quell’energia che può aiutarci a ricostruire il futuro dell’Italia e a consegnare una nuova società alle future generazioni. Una società che metta al centro la cultura e la formazione, che punti alla conversione sostenibile delle attività produttive, che rappresenti una opportunità anziché un ostacolo. E che faccia dell’innovazione il punto fermo intorno a cui ruota tutto questo”.

“Sono risorse che abbiamo saputo conquistare grazie ad un’Italia forte, coesa, determinata, nuovamente protagonista in Europa. Grazie ad un governo, a questo governo – scandisce Crimi – che ha saputo rappresentare questa Italia in Europa, grazie anche al grande lavoro di recupero della credibilità svolto dal Presidente Conte. Un’Europa che nel momento più difficile si è rivelata in grado di cambiare, si è rivelata in grado di evolversi, e di avviare un percorso verso una comunità solidale che già tutti auspicavamo. In questi giorni stiamo rischiando di dissipare tutto questo patrimonio di volontà e determinazione”.

“Conte è il nostro premier”
A fare quadrato intorno al premier dimissionario è tutto il Movimento. “Le sorti del Paese vengono prima di qualsiasi altra cosa, siamo in una fase delicata e il nostro compito è quello di dare risposte concrete”, sottolinea in una nota il deputato 5 Stelle Paolo Ficara, vice presidente della Commissione Trasporti alla Camera. “Non poniamo nessun veto ma Giuseppe Conte è il nostro Premier. I cittadini ci chiedono di fare in fretta, di chiudere questa fase di incertezza e di mettere mano ai tanti temi aperti, dall’occupazione ai Ristori, al Recovery Plan. Dobbiamo dare stabilità al Paese, per questo la nostra attenzione è sui programmi”, conclude il deputato M5S.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Potrebbero interessarti

Menzogne e bugie hanno da sempre le gambe corte   SOSTIENICI

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Imprenditore muore a 50 anni per un malore improvviso

Un imprenditore di 50 anni, Marco Ferracuti, di Matelica (Macerata) è morto nella notte tra sabato e domenica per...

Dai pm di Bergamo trapela l’ipotesi di ‘omicidio colposo’ contro Speranza e CTS

Storie di omissioni e trasparenza zero nella Bergamasca ad inizio della cosiddetta pandemia. Il mistero del report sparito e il ruolo dei supertecnici al ministero della Sanità. Pare sia indagato anche l'ex capo di gabinetto del ministro, misteriosamente dimessosi nei giorni scorsi. Dopo due anni di inchiesta sembra che l'epilogo sia vicino. Intanto gli italiani aspettano con fiducia

I misteri del Covid e dei vaccini

Popolari sul Covid

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER