18 Gennaio 2022

Governo Draghi, dagli iscritti del M5s via libera alla grande alleanza

Il 59,3% ha detto sì. I votanti sono stati 74.537, di questi 44.177 voti hanno approvato favorevolmente il quesito. 30.337 votanti, pari al 40,7 percento, hanno votato no o si sono astenuti. Intanto, Di Battista attacca i suoi per la futura alleanza con Berlusconi

Stessa categoria

Il 59,3% degli iscritti al Movimento 5 stelle che oggi hanno votato hanno dato parere favorevole alla grande alleanza che sosterrà il futuro governo Draghi. E’ questo l’esito del voto espresso oggi sulla piattaforma Rousseau.

I votanti sono stati 74.537, di questi 44.177 voti hanno approvato favorevolmente il quesito posto sull’istituzione di un ministero per la transizione ecologica voluto e ottenuto dai pentastellati. 30.337 votanti, pari al 40,7 percento, hanno votato no o si sono astenuti.

Con l’esito positivo il M5s sosterrà dunque l’ex presidente della Bce insieme a Pd, Italia viva di Renzi, Forza Italia, la Lega di Salvini, Leu e altri gruppi minori. Fratelli d’Italia della Meloni aveva già fatto sapere di non votare la fiducia e starà quindi all’opposizione.

Intanto, Alessandro Di Battista non ci sta sulla virata del movimento e attacca. “Da Dell’Utri a Bontate: il curriculum di Berlusconi ci impone di dire No al nuovo governo“, afferma in un articolo Di Battista in riferimento al fatto che il movimento andrà al governo con Forza Italia.

“Non è accettabile – spiega – dividere questioni economiche da questioni morali. Perché nella nostra Italia vi sono stati esempi virtuosi: imprenditori che hanno chiuso, non solo per scelte politiche sbagliate, ma perché assassinati per essersi opposti al pizzo. E l’hanno fatto mentre un imprenditore che oggi viene ricevuto con tutti gli onori nelle stanze del potere romano non ha fatto altro che pagare, pagare e ancora pagare. Ed oggi rischia di tornare al governo del Paese”.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Potrebbero interessarti

Menzogne e bugie hanno da sempre le gambe corte   SOSTIENICI

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

DANNI COLLATERALI

PER SEGNALARE EVENTI AVVERSI DA VACCINO DI UNA CERTA IMPORTANZA SCRIVERE A QUESTO INDIRIZZO EMAIL: dannicollaterali@secondopianonews.com
NESSUNA PERSONA SARA' IDENDIFICABILE IN BASE ALLE NORME SULLA PRIVACY.

Covid, il Tar annulla la circolare del ministero sulla “vigilante attesa”

Il tribunale amministrativo del Lazio annulla la circolare di Speranza e accoglie il ricorso firmato dal presidente del Comitato Cura Domiciliare Covid-19, avvocato Erich Grimaldi, e dall'avvocato Valentina Piraino

Covid, il Tar annulla la circolare del ministero sulla “vigilante attesa”

Il tribunale amministrativo del Lazio annulla la circolare di Speranza e accoglie il ricorso firmato dal presidente del Comitato Cura Domiciliare Covid-19, avvocato Erich Grimaldi, e dall'avvocato Valentina Piraino

I misteri del Covid e dei vaccini

Popolari sul Covid

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER