Draghi presenta la sua squadra di “alto profilo”: 23 ministri, di cui 8 tecnici e 15 politici

Sabato alle 12 il giuramento. Un mix più politico che tecnico. Tra i nuovi ministri Giorgetti della Lega al Mise, Colao e Franco a Innovazione tech ed Economia, Brunetta di FI alla PA, Cartabia alla Giustizia. Confermati Lamorgese, Speranza, Di Maio, Guerini e Franceschini. Cingolani alla Transizione ecologica. A Renzi un solo ministero.

Carlomagno Jeep Compass Febbraio 2021

Mario Draghi è salito in serata al Quirinale dove ha sciolto la riserva davanti al presidente Mattarella. Il nuovo presidente del Consiglio ha poi presentato la lista dei ministri per buona parte indicati dai partiti che formano la maggioranza. Sono in tutto 23 ministri, 8 donne e 15 uomini. I tecnici sono otto. Il Presidente della Repubblica ha firmato i relativi decreti. Sabato a mezzogiorno al palazzo del Quirinale ci sarà il giuramento del presidente Draghi e della sua squadra.

La compagine ‘rosa’ del governo è composta da Marta Cartabia, Luciana Lamorgese, Mariastella Gelmini, Mara Carfagna, Fabiana Dadone, Elena Bonetti, Erika Stefani e Cristina Messa.

Gli uomini sono Dario Franceschini, Andrea Orlando, Federico D’Incà, Vittorio Colao, Renato Brunetta, Massimo Garavaglia, Luigi Di Maio, Lorenzo Guerini, Daniele Franco, Giancarlo Giorgetti, Stefano Patuanelli, Roberto Cingolani, Enrico Giovannini, Patrizio Bianchi e Roberto Speranza.

Otto ministri sono tecnici. Si tratta in particolare di Marta Cartabia (Giustizia), Luciana Lamorgese (Interni); Vittorio Colao (Innovazione tecnologica); Daniele Franco (Economia), Roberto Cingolani (Ambiente e transizione ecologica); Enrico Giovannini (Infrastrutture e Trasporti), Patrizio Bianchi (Istruzione) e Cristina Messa (Università).

Sono sette i ministri del governo Conte bis confermati nel governo Draghi, che registra 16 new entry. Tra i 23 ministri del governo Draghi, 17 hanno già ricoperto ruoli di governo mentre sei sono esordienti. Questi ultimi, particolare sono Marta Cartabia, Daniele Franco, Roberto Cingolani, Patrizio Bianchi, Vittorio Colao e Cristina Messa.

Sono 4 i ministri del M5S del governo Draghi, tre quelli del Pd, di Forza Italia e della Lega uno di Leu ed uno di Italia Viva. In particolare sono del M5S Luigi Di Maio, Stefano Patuanelli, Fabiana Dadone e Federico D’Incà.

Del Pd sono Andrea Orlando, Lorenzo Guerini e Dario Franceschini. Di Forza Italia sono Renato Brunetta, Mariastella Gelmini e Mara Carfagna. Della Lega sono Erika Stefani, Giancarlo Giorgetti e Massimo Garavaglia. Di Italia viva è espressione Elena Bonetti. Di Leu è espressione Roberto Speranza, confermato al dicastero della Salute.

Il presidente Mario Draghi nella prima riunione del nuovo Consiglio dei ministri proporrà come sottosegretario alla presidenza, con funzioni di segretario, il dottor Roberto Garofoli. Entro dieci giorni dal giuramento il presidente del Consiglio Draghi, insieme al suo governo, dovrà presentarsi in Parlamento per illustrare il suo programma e ottenere la fiducia.

Mario Draghi presenta la sua squadra

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb
Seguici anche su TELEGRAM