7 Dicembre 2022

Birra prima del vino o viceversa?, starai comunque male (se esageri)

Correlati

birra prima vino“Beer before wine and you’ll feel fine; wine before beer and you’ll feel queer”, birra prima del vino e ti sentirai bene, vino prima della birra e ti sentirai strano. Recita così un vecchio aforisma inglese, che suona più o meno simile anche in altre lingue, dal francese al tedesco. Un nuovo studio, pubblicato sull’American Journal of Clinical Nutrition, dimostra però che che non importa l’ordine delle bevande: se si beve troppo, è comunque probabile che si stia male.

I ricercatori della Witten / Herdecke University in Germania e dell’Università di Cambridge nel Regno Unito hanno valutato scientificamente se il vecchio detto avesse una qualche fondatezza, reclutando 90 volontari, tra i 19 ei 40 anni. Li hanno divisi in tre gruppi: il primo che ha consumato circa due pinte e mezza di birra e a seguire 4 grandi bicchieri di vino, il secondo la stessa quantità di alcol ma in ordine inverso, e il terzo che ha bevuto solo birra o solo vino. Una settimana dopo, i partecipanti al primo e al secondo gruppo sono passati all’ordine opposto di bevande, così come gli appartenenti al gruppo di controllo, che se avevano bevuto birra hanno invece avuto il vino e viceversa.

Gli studiosi li hanno interrogati sul loro benessere a intervalli regolari ed è stato chiesto loro di giudicare il livello percepito di ubriachezza su una scala tra 0 e 10 alla fine di ogni giorno di studio.

Prima di andare a letto, tutti hanno ricevuto una quantità personalizzata di acqua potabile refrigerata e sono stati tenuti sotto controllo medico. Il giorno seguente, i partecipanti sono stati invitati a parlare dei postumi della sbornia e hanno assegnato un punteggio compreso tra 0 e 56 in una scala apposita sulla base di fattori quali sete, affaticamento, mal di testa, vertigini, nausea, mal di stomaco.

È emerso che nessuno dei tre gruppi aveva un punteggio di sbornia significativamente differente con diversi ordini di bevande alcoliche e che le donne tendevano ad avere una sbornia leggermente peggiore degli uomini. (Ansa)


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Potrebbero interessarti

Menzogne e bugie hanno da sempre le gambe corte  

SOSTIENICI

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni

Altre news

Ex dipendente Pfizer: “Questi vaccini anti-covid sono armi biologiche”

"Tutti sapevano che il CV-19 Vax era un'arma biologica criminale", afferma Karen Kingston, analista biotecnologica ed ex dipendente del colosso farmaceutico, in una intervista a Greg Hunter. "Questa è una frode. Penso che molte persone sappiano di essere state ingannate"

DALLA CALABRIA

Ponte sullo Stretto, l’Ue all’Italia: “Presenti progetto solido e ben fatto”

"E' importante che il governo italiano non abbia fretta e presenti un progetto" per il Ponte sullo Stretto di...

I misteri del Covid e dei vaccini

Popolari sul Covid

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER