La Cina ha costruito in tempi record un secondo ospedale a Wuhan


Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM

E’ corsa contro il tempo in Cina per combattere e vincere il nuovo coronavirus, che ha provocato ad oggi circa cinquecento morti e 25mila contagiati.

Appena l’altro giorno a Wuhan è stato realizzato in soli dieci giorni l’ospedale Huoshenshan, capace di mille posti letto. Tra lunedì e martedì  sono stati trasformati in ospedali tre strutture pubbliche, mentre è quasi pronto l’altro ospedale Leishenshan che a vedere le immagini sui media cinesi appare terminato strutturalmente.

Costruito come il primo, il secondo nosocomio accoglierà 1600 pazienti infettati dal coronavirus. Con quello già attivo sono 2.600 posti letto che si sommano a quelli delle tre strutture citate, tra cui un centro espositivo e un palazzetto dello sport.

In appena due settimane, dunque, la Cina ha predisposto presidi ospedalieri, che sono sì di di fortuna, ma i primi due hanno tecnologie sanitarie avanzate e sono in grado di accogliere e curare migliaia di pazienti.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM