17 Agosto 2022

Coronavirus, a Wuhan come in guerra: controlli casa per casa in cerca di sospetti

Stessa categoria

Wuhan, città cinese di oltre 10 milioni di abitanti, è sigillata dal mese di Gennaio per effetto della diffusione del nuovo coronavirus. Da qualche giorno è stata istituita una comunità di volontari e sanitari che girano casa per casa alla ricerca di possibili cittadini contagiati. E’ questa la misura estrema delle autorità. I controlli devono essere fatti in “tempi rapidi”, come se il paese fosse in “periodo di guerra”.

Con tute rosse, altoparlanti e termometri digitali, gli operatori della comunità stanno passando al setaccio i quartieri di Wuhan per assicurarsi che nessun paziente confermato o sospetto del nuovo coronavirus rimanga senza cure.

Una volta identificate, queste persone devono essere trattate o messe in quarantena in modo tempestivo, hanno affermato le autorità in una conferenza, aggiungendo che “nessuna famiglia o individuo deve essere trascurato”.

I funzionari della città, citate dall’agenzia Xinhua, hanno affermato che sono stati istituiti posti di blocco al di fuori di ogni quartiere e condominio per misurare la temperatura corporea dei residenti, mentre gli operatori stanno effettuando visite casa per casa per condurre controlli.

I pazienti con febbre trovati durante i controlli saranno scortati verso le cliniche della comunità, che decideranno se devono essere messi in quarantena a casa o inviati in altre aree di isolamento. La polizia interverrà se un paziente rifiuta di obbedire alle regole di quarantena e ogni persuasione fallisce, hanno detto i funzionari. A chi rifiuta gli tocca la “gogna”, è la punizione.

La mobilitazione in tutta la città ha fatto eco all’appello del vice premier cinese Sun Chunlan, che giovedì ha sottolineato che le varie misure di prevenzione e controllo devono essere rigorosamente attuate come in tempo di guerra. 


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Potrebbero interessarti

Menzogne e bugie hanno da sempre le gambe corte   SOSTIENICI

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

DANNI COLLATERALI

PER SEGNALARE EVENTI AVVERSI DA VACCINO DI UNA CERTA IMPORTANZA SCRIVERE A QUESTO INDIRIZZO EMAIL: dannicollaterali@secondopianonews.com
NESSUNA PERSONA SARA' IDENDIFICABILE IN BASE ALLE NORME SULLA PRIVACY.

Auto finisce in un canale, morti 4 giovanissimi

Tragedia alle porte di Treviso. Per cause in corso di accertamento il veicolo è sbandato finendo in un canale di scolo

Clamoroso Bassetti: “Green pass in estate? Io non ci sto. Se resta oltre Marzo tutti in piazza”

L'infettivologo: "Prorogare il pass oltre il 31 marzo la ritengo una stupidaggine, una proposta indifendibile. Oltre quella data, da medico, non lo sostengo. Se resta non ci sarà soltanto chi c'è stato fino ad oggi in piazza, ma ci saranno tutti perché non ci sarà più nessuno che lo difende".

I misteri del Covid e dei vaccini

Popolari sul Covid

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER