24 Maggio 2022

Mascherine in classe, in Europa prevale il No Mask. Obbligo solo in Italia, Spagna e Grecia

Ecco come si sono regolati gli altri stati membri in Ue. "In Belgio le maschere obbligatorie a scuola sono una "grave minaccia" per lo sviluppo dei bambini", sostengono in una lettera 70 medici. In Germania e in Svizzera i pediatri la sconsigliano: "Compromette le prestazioni degli studenti"

Stessa categoria

Foto Archivio

C‘è un grande discussione per le mascherine a scuola, oltre a una gran confusione, con scienziati e pediatri che si dividono tra chi le ritiene utili, ad esempio in Italia, e altri la considerano inutile e dannosa, come vanno dicendo da mesi il virologo Giulio Tarro e il nanopatologo Stefano Montanari.

Molti esperti e pediatri all’estero la bollano pure come inopportuna la mascherina in classe. In Italia la linea è stata tracciata dal governo Conte e dal ministro Azzolina: Obbligo di mascherina in aula solo se non ci sono locali ampi adatti a far mantenere la distanza. Ma con le classi “pollaio” oggi dimezzate per “ragioni di sicurezza sanitaria” appare evidente che larga parte dei bambini e degli adolescenti dovrà indossarla. Seppure, secondo dati ufficiali di qualche mese fa, i bambini e i giovani, erano le categorie meno a rischio di contrarre il virus.

A nulla è valsa fra l’altro la dura posizione di 700 tra psicologi e psichiatri che dichiaravano il pericolo e i danni psichici sui nostri figli Leggi 

Solo in primavera, l’Organizzazione mondiale della Sanità, in piena emergenza Covid, si spinse a dichiarare che le mascherine dovevano essere indossate soltanto da malati sintomatici e personale sanitario, che dava un “falso senso di sicurezza”, mentre oggi ha chiaramente cambiato idea suggerendo l’uso delle mascherine anche ai ragazzi e ai bambini. Cosa sia successo in questi mesi, nessuno è in grado di saperlo, eppure il Covid, a detta di molti esperti è mutato e indebolito. Non tutti però sono propensi a seguire le linee dell’OMS.

Belgio – In Belgio le maschere obbligatorie a scuola sono una “grave minaccia” per lo sviluppo dei bambini, avvertono i medici. Lo scrive il Brussels Times. “Il requisito della maschera facciale a scuola è dannoso per il benessere generale dei bambini e dovrebbe essere abolito, hanno scritto 70 medici in una lettera aperta al ministro fiammingo dell’Istruzione Ben Weyts”.

Olanda – In Olanda il governo ha stabilito il non obbligo delle mascherine in classe. Anche sulle distanze, nei Paesi Bassi, i bambini di età pari o inferiore a 12 anni non devono stare a 1,5 metri dagli altri bambini. Tutte le altre norme igieniche (lavarsi le mani ecc) si applicano anche ai bambini. Gli adolescenti di età compresa tra 13 e 17 anni (inclusi) non devono restare a 1,5 metri di distanza l’uno dall’altro. Nelle scuole secondarie (le superiori), questa regola si applica a tutti gli alunni, indipendentemente dalla loro età. Negli istituti di istruzione professionale secondaria e di istruzione superiore, tutti gli studenti devono stare a 1,5 distanti, indipendentemente dalla loro età.

Germania – I pediatri tedeschi non ritengono necessario indossare una mascherina in classe. “Indossare mascherine più a lungo compromette le prestazioni degli studenti”, ha dichiarato il presidente dell’Associazione federale dei pediatri, Thomas Fischbach. Inoltre, “il contatto visivo e la comunicazione tra studenti e insegnanti sarebbero disturbati”.

In Svizzera – La Società di Pediatri Svizzeri concorda sulla stessa linea: “I bambini non sono a rischio, essi sono raramente infetti e raramente i bambini infetti sono una fonte di diffusione del virus”.

Francia – In Francia la pediatra Anne Chevé ha affermato che “è impensabile far indossare una maschera a un bambino di scuola materna o elementare. Sono troppo giovani e non trasmettono il virus. La maschera è quindi di scarsa utilità. D’altra parte, gli adulti dovranno proteggersi. Le maschere per loro dovrebbero essere obbligatorie”. Tuttavia il governo francese ha disposto l’obbligo solo per i ragazzi dagli 11 anni in poi. Nelle  scuole primarie le mascherine non sono consigliate. Bandite le mascherine alle materne e nei nido.

Gran Bretagna – L’Inghilterra ha introdotto nuove linee guida che si applicheranno solo alle scuole secondarie e richiederà a tutti gli alunni del 7° anno e oltre in Inghilterra di indossare coperture per il viso nei corridoi e nelle aree comuni ma non nelle aule.

Slovacchia – Nella Repubblica di Slovacchia solo gli alunni più grandi dovranno indossare maschere in classe durante le prime due settimane di scuola. Saranno esentati solo i bambini negli asili e gli alunni dalla prima alla quarta elementare. Le mascherine saranno tuttavia obbligatorie per tutti gli alunni al di fuori delle loro aule, ad esempio negli spogliatoi della scuola.

Repubblica Ceca – Stessa cosa per la Repubblica ceca dove la mascherina è obbligatoria nei luoghi al chiuso e nei luoghi di aggregazione nelle scuole, ma non nelle aule.

Spagna – In Spagna, come in Italia, le mascherine saranno obbligatorie per gli studenti dai sei anni in su, indipendentemente dal fatto che le distanze fisiche possano essere rispettate o meno.

Grecia – Come Italia e Spagna il governo di Atene ha reso obbligatorio le mascherine in tutti gli edifici scolastici e in classe, anche alle materne e negli asili nido. Associazioni e genitori si stanno battendo per indurre il governo a rivedere queste misure drastiche.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Potrebbero interessarti

Menzogne e bugie hanno da sempre le gambe corte   SOSTIENICI

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

DANNI COLLATERALI

PER SEGNALARE EVENTI AVVERSI DA VACCINO DI UNA CERTA IMPORTANZA SCRIVERE A QUESTO INDIRIZZO EMAIL: dannicollaterali@secondopianonews.com
NESSUNA PERSONA SARA' IDENDIFICABILE IN BASE ALLE NORME SULLA PRIVACY.

Usb aeroporto di Pisa: “In Ucraina armi anziché aiuti umanitari”

"Armi mascherate da "aiuti umanitari" dirette segretamente in Ucraina dall'Italia". Lo sostiene l'Unione sindacati di base dell'aeroporto di Pisa,...

Clamoroso Bassetti: “Green pass in estate? Io non ci sto. Se resta oltre Marzo tutti in piazza”

L'infettivologo: "Prorogare il pass oltre il 31 marzo la ritengo una stupidaggine, una proposta indifendibile. Oltre quella data, da medico, non lo sostengo. Se resta non ci sarà soltanto chi c'è stato fino ad oggi in piazza, ma ci saranno tutti perché non ci sarà più nessuno che lo difende".

I misteri del Covid e dei vaccini

Popolari sul Covid

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER