31 Gennaio 2023

Sperimentazione choc sui tamponi, anche frutta e ortaggi positivi al Covid. VIDEO

A promuovere l'iniziativa il dottor Mariano Amici e il ricercatore Stefano Scoglio. Nel filmato si può vedere come vengono fatti test. Procedure particolari con i reagenti, poi il risultato

Correlati

I tamponi sono del tutto inattendibili? Pare di sì a guardare la sperimentazione condotta su input del Dottor Mariano Amici (Mille medici per la Costituzione) e dal ricercatore Stefano Scoglio in un laboratorio chimico di Fermo, nelle Marche, attrezzato per processarli.

Non bastava la prova provata del tampone sulla Coca cola positiva al Covid, o quelli annunciati tempo fa dal presidente della Tanzania che affermava come anche Mango e Papaya erano risultati “contagiati” dal virus.

A confermarlo questa volta è la sperimentazione del dottor Amici che ha voluto dimostrare l’inaffidabilità dei test genici che vengono praticati alle persone, la cui positività rilevata ha portato il governo ad emanare provvedimenti restrittivi che hanno avuto effetti devastanti sull’economia nazionale, in base all’innalzamento della curva dei cosiddetti “contagi”.

La sperimentazione, che ha dell’incredibile, è stata fatta sulla frutta e su alcuni ortaggi. Il tecnico di laboratorio, Domenico D’Angelo, equipaggiato di tutto punto per evitare di contaminare la merce, ha tamponato Kiwi, Banane, Uva, Mandarini, succhi e ortaggi, tra cui una zucca e un cavolo. Il risultato è da non credere: su 10 tamponi effettuati 4 hanno avuto esito positivo, tre esiti incerti (che nei laboratori Covid vengono attribuiti positivi), e tre negativi.

Da ricordare che il Dottor Amici ha promosso una sorta di class action con l’associazione “Mille medici per la Costituzione”. Attraverso la sua iniziativa sono migliaia gli esposti presentati in tutta Italia sull’inattendibilità dei tamponi. Leggi

Il video integrale, che potete guardare sotto, verrà presentato all’autorità giudiziaria affinché i magistrati possano avere elementi provati per aprire fascicoli d’inchiesta penale per individuare le responsabilità sui procedimenti adottati a processare i tamponi e sulle misure di restrizione.

“Continuiamo a far maturare le coscienze. Il filmato che vedrete dimostra che i tamponi sono serviti solo a farci ammalare, privarci della libertà e distruggere l’intera economia nazionale. Credo nella magistratura: Invierò il video alla Procura della Repubblica quale prova dei crimini commessi. condividete il più possibile: L’intero mondo deve conoscere la verità e chiedere giustizia!”, scrive il dottor Mariano Amici su fb a commento della sperimentazione realizzata nelle Marche

GUARDA IL VIDEO INTEGRALE


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Potrebbero interessarti

Menzogne e bugie hanno da sempre le gambe corte  

SOSTIENICI

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni

Altre news

Messina Denaro, perquisita la casa dell’ex amante del boss

Perquisite le abitazioni di Maria Mesi e del fratello Francesco, già coinvolti in una inchiesta perché ritenuti fiancheggiatori del capomafia

DALLA CALABRIA

Occhiuto nomina Marcello Minenna nuovo assessore al posto di Mauro Dolce

Il nuovo assessore (tecnico) si occuperà fra l'altro di Ambiente e tutela del territorio; Programmazione, pianificazione e gestione del ciclo integrato dei rifiuti e delle risorse idriche. Il governatore terrà, invece, per sé le deleghe alle Infrastrutture e ai lavori pubblici.

I misteri del Covid e dei vaccini

Popolari sul Covid

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER