5 Febbraio 2023

Studio: “Spike circolante nel sangue rilevata nella miocardite post-vaccinazione a mRNA

Correlati

“Casi di adolescenti e giovani adulti che hanno sviluppato miocardite dopo la vaccinazione con vaccini a mRNA contro il coronavirus (SARS-CoV-2) per la sindrome respiratoria acuta grave sono stati segnalati a livello globale, ma gli immunoprofili sottostanti di questi individui non sono stati descritti in dettaglio”. E’ quanto si legge in uno studio pubblicato da alcuni ricercatori su “Circulation“, rivista medico-scientifica con sede a Dallas.

METODI:

“Da gennaio 2021 a febbraio 2022, – è scritto – abbiamo raccolto in modo prospettico sangue da 16 pazienti ricoverati – presso il Massachusetts General for Children o il Boston Children’s Hospital – per miocardite, che presentavano dolore toracico con elevata troponina cardiaca T dopo la vaccinazione SARS-CoV-2. Abbiamo eseguito un’ampia profilazione anticorpale, inclusi test per risposte umorali specifiche per SARS-CoV-2 e valutazione per autoanticorpi o anticorpi contro il viroma rilevante per l’uomo, analisi delle cellule T specifiche per SARS-CoV-2 e citochine e SARS-CoV- 2 profilo dell’antigene. I risultati sono stati confrontati con quelli di 45 soggetti di controllo vaccinati sani, asintomatici e di pari età.

RISULTATI:

“L’ampio profilo anticorpale e le risposte delle cellule T – continua l’articolo – negli individui che hanno sviluppato la miocardite postvaccino erano essenzialmente indistinguibili da quelli dei soggetti di controllo vaccinati, nonostante un modesto aumento della produzione di citochine. Un risultato degno di nota è stato che nel plasma di individui con miocardite post-vaccinale sono stati rilevati livelli marcatamente elevati di proteina spike a lunghezza intera (33,9 ± 22,4 pg/mL), non legata da anticorpi, mentre nessun picco libero è stato rilevato in soggetti di controllo vaccinati asintomatici. test t per spaiati; P<0,0001)”.

CONCLUSIONI:

L’immuno profilazione di adolescenti e giovani adulti vaccinati ha rivelato che le risposte immunitarie indotte dal vaccino mRNA non differivano tra gli individui che hanno sviluppato la miocardite e gli individui che non lo hanno fatto. Tuttavia, l’antigene spike libero è stato rilevato nel sangue di adolescenti e giovani adulti che hanno sviluppato miocardite da post vaccino -mRNA, favorendo la comprensione della sua potenziale causa sottostante”.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Potrebbero interessarti

Menzogne e bugie hanno da sempre le gambe corte  

SOSTIENICI

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni

Altre news

Qatargate: Cozzolino avrebbe preso soldi. Revocata immunità per lui e Tarabella

I pubblici ministeri federali belgi sospettano l'eurodeputato italiano Andrea Cozzolino (PD) di aver preso denaro in cambio del blocco...

DALLA CALABRIA

Frontale nella Galleria della “Crocetta”, sulla Paola-Crotone. 3 feriti di cui uno grave

Un brutto incidente stradale è avvenuto nel pomeriggio all'interno della Galleria della "Crocetta", sulla statale 107 Paola-Crotone. Ad esse...

I misteri del Covid e dei vaccini

Popolari sul Covid

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER