26 Febbraio 2024

Snowden: Ecco come gli 007 inglesi spiano i vostri smartphone

Correlati

Edward Snowden spiega come l'intelligence britannica spia smartphone
Edward Snowden (Reuters)

Un “grande orecchio” come Echelon spia i nostri telefoni. L’agenzia britannica di sorveglianza elettronica Gchq, coinvolta nello scandalo Datagate, può ottenere il completo controllo degli smartphone senza che gli utenti possano fare qualcosa. Lo ha detto l’ex analista della National security agency (Nsa), Edward Snowden in un’intervista rilasciata alla Bbc.

Secondo la “talpa” del Datagate, Gchq si inserisce con alcuni software e leggere i messaggi, vedere chi chiama, ascoltare conversazioni, risalire alle ricerche internet, tracciare i movimenti, scattare foto, spiare l’ambiente circostante.

Uno di questi software si chiama “Smurf Suite” (suite dei puffi) e fa parte di un gruppo di programmi che, secondo Snowden, utilizza il Gchq per manipolare gli smartphone. “Con Dreamy Smurf possono accendere e spegnere il tuo telefono senza che tu lo sappia”, ha spiegato, aggiungendo che “per esempio, se il telefono è in tasca, possono attivare il microfono e ascoltare tutto ciò che succede intorno a te anche se il telefono è spento”

Un’altra applicazione che Snowden spiega l’uso da parte dei servizi britannici è il “Tracker Smurf”, un sistema di geolocalizzazione che permette di seguire i passi di chiunque “con maggiore precisione di quella che si potrebbe ottenere con l’abituale metodo di triangolazione fra torri di telefonia”.

Esiste inoltre un programma, sostiene Snowden, chiamato “Paranoid Smurf”, che rende più difficile che il resto delle applicazioni di spionaggio vengano rilevate. Questo è un mezzo che permette di “manipolare il tuo terminale” e anche di “farti fotografie”, sostiene Snowden.

Secondo l’ex analista della Nsa, che oggi vive a Mosca per essere sotto processo negli Usa, le agenzie di spionaggio possono ottenere accesso a qualunque telefono attraverso un messaggio di testo che passa inosservato alla persona che viene controllata. “Si chiama un “exploit”. È un messaggio pensato per essere inviato a un numero di telefono, come qualunque altro, però quando arriva al terminale resta nascosto, non viene mostrato all’utente”, ha spiegato Snowden alla Bbc.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)

Potrebbero interessarti

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni

Altre news

Si vota per le regionali in Sardegna, 1,4 milioni gli elettori chiamati alle urne

Urne aperte dalle 6.30 di oggi 25 febbraio in Sardegna per le elezioni regionali. Cominciano le operazioni di voto...

DALLA CALABRIA

Scrontro frontale nel crotonese, due morti e due feriti gravi

Due giovani, un ragazzo e una ragazza sono morti e due sono feriti gravemente feriti in un incidente stradale...

Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)