29 Giugno 2022

Cyber attacco oscura per due ore centinaia di siti negli Usa

Stessa categoria

Cyber attacco oscura per due ore centinaia di siti negli UsaCentinaia di siti internet presenti su server e cloud hanno ricevuto un blocco massivo a causa del Distributed Denial of Service (DDoS), uno degli cyber attacchi più pericolosi del web. Il cyber attack è avvenuto colpendo alcuni provider della sulla costa nord est americana

A essere colpiti, fra i tanti altri, Twitter, Spotify, Reddit, Tumblr, Paypal, Amazon, SoudCloud, New York Times e Wall Street Journal, che hanno lamentato un blocco di oltre tre ore venerdì mattina. Nell’attacco non sono stati interessati i numeri uno al mondo: Google e Facebook.

Adam Dyn Coughlin, uno dei provider più presenti nel mercato americano che ospita molti server e host andati in blocco, ha riferito a diversi media Usa che i suoi Dns (Domain name system) sono stati effettivamente  irraggiungibili questa mattina, e lo sono ancora mentre scriviamo: consultando dyn.com, infatti il sito è irraggiungibile. “Stiamo cercando di capire cosa sia successo, ma il problema si è limitato alla sola costa orientale degli Usa”, ha detto Dyn citato dal Time.

Intanto, il Dipartimento americano per la sicurezza nazionale ha aperto un’inchiesta per accertare i fatti.

Che cos’è il DDoS
Gli attacchi Denial-of-service DDoS sono caratterizzati da un tentativo esplicito dagli hacker per impedire agli utenti legittimi di accedere a dei servizi.

Un attacco DDoS ha lo scopo di rendere un server, un servizio o un’infrastruttura indisponibile sovraccaricando la banda passante del server, o utilizzando le risorse fino all’esaurimento utilizzando migliaia di indirizzi Ip unici

In caso di attacco DDoS, moltissime richieste “spazzatura” vengono contemporaneamente inviate da molti punti della rete come se fossero utenti reali. L’intensità di questo “fuoco incrociato” rende il servizio web non disponibile.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Potrebbero interessarti

Menzogne e bugie hanno da sempre le gambe corte   SOSTIENICI

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

DANNI COLLATERALI

PER SEGNALARE EVENTI AVVERSI DA VACCINO DI UNA CERTA IMPORTANZA SCRIVERE A QUESTO INDIRIZZO EMAIL: dannicollaterali@secondopianonews.com
NESSUNA PERSONA SARA' IDENDIFICABILE IN BASE ALLE NORME SULLA PRIVACY.

La crisi Ucraina spacca il governo italiano. Di Maio lascia il M5S: “Basta ambiguità”

"Scelta sofferta" del ministro ed ex capo politico dei 5s, che non saranno più la prima forza in Parlamento. Una settantina I parlamentari che confluiranno in "Insieme per il Futuro"

Clamoroso Bassetti: “Green pass in estate? Io non ci sto. Se resta oltre Marzo tutti in piazza”

L'infettivologo: "Prorogare il pass oltre il 31 marzo la ritengo una stupidaggine, una proposta indifendibile. Oltre quella data, da medico, non lo sostengo. Se resta non ci sarà soltanto chi c'è stato fino ad oggi in piazza, ma ci saranno tutti perché non ci sarà più nessuno che lo difende".

I misteri del Covid e dei vaccini

Popolari sul Covid

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER