Marte “osservato speciale” da astronomi e appassionati del cielo

Il Pianeta rosso è il re incontrastato delle sere di luglio. Foto pubblicate dall'Ansa che ha raccolto gli scatti degli Astrofili italiani.

Carlomagno Panda Settembre 2018
Marte fotografato dalla Thailandia
Marte fotografato dalla Thailandia (fonte: Tiziano Olivetti, Sezione Pianeti UAI)

Marte è il re incontrastato delle sere di luglio, tanto da meritare una vera e propria maratona di osservazioni, le cui immagini, raccolte in collaborazione con l’Unione Astrofili Italiani (Uai), sono state pubblicate sul portale dell’Ansa Scienza e Tecnica.

Fin dall’inizio del mese Marte ha catturato l’attenzione di astronomi e appassionati del cielo per la spettacolare tempesta di sabbia che lo ha fatto impallidire, avvolgendolo in una sorta di nebbia opaca, e per tutto il mese sarà più brillante che mai, fino a raggiungere il culmine il 27 luglio, quando sulla volta celeste si troverà nella posizione opposta rispetto al Sole.

Luminoso e spettacolare, il pianeta sarà osservabile per tutta la notte, raggiungerà la massima luminosità per l’anno in corso e sarà ancora più luminoso ripetto alla grande opposizione del 2003. Nel frattempo accanto al Marte la Luna si tingerà di rosso nell’eclissi totale più lunga del secolo.

Per chiudere in bellezza, il 31 luglio Marte raggiungerà la distanza effettiva minima dalla Terra, pari a 57.590.630 chilometri. (Ansa)

Questo slideshow richiede JavaScript.