La Cina lancerà una “luna artificiale” più luminosa di quella reale

Il tentativo è aumentare l'illuminazione notturna, il che significa meno illuminazione stradale e meno energia elettrica da consumare. Coprirà un'area fino a 80 chilometri di diametro

Black Friday Carlomagno novembre 2018

Luna artificiale CinaQuando qualcuno vuole spedire una grossa sfera nel cielo per il “bene” di una popolazione intera, la prima cosa che potrebbe saltare alla mente è la Morte Nera di Guerre Stellari. Questa volta non è un film, ma un progetto concreto che potrebbe portare al lancio di una Luna artificiale in Cina entro il 2020.

Ne è fermamente convinto Wu Chunfeng, il presidente del Chengdu Aerospace Science e Technology Institute, che sottolinea come il satellite servirà da complemento alla Luna nelle ore notturne, per illuminare in modo migliore le strade della città cinese.

La “nuova” Luna, infatti, riflettendo i raggi del Sole, dovrebbe essere 8 volte più luminosa di quella che vediamo nel cielo ed in grado di illuminare un’area con un diametro dai 10 agli 80 chilometri.

Orbiterà intorno ai 500 chilometri di altezza, invece dei 380.000 chilometri e, secondo le attese, potrebbe portare ad un risparmio annuo di 173 milioni di dollari in minori costi per l’illuminazione.