L’astronauta Parmitano al comando della Stazione spaziale internazionale

Carlomagno Faro istituzionale
Al centro Luca Parmitano durante il passaggio di consegne nella SSI (Ansa/NASA)

L’astronauta Luca Parmitano è il nuovo comandante della Stazione Spaziale Internazionale. L’astronauta dell’Agenzia Spaziale Europea (Esa) è il primo italiano e il terzo europeo ad assumere questo ruolo.

La cerimonia del passaggio di consegne con il comandante russo Alexei Ovchinin è avvenuta a bordo di una stazione orbitale affollatissima, con ben nove astronauti a bordo. Domani in tre, compreso Ovchinin, rientreranno a Terra e comincerà ufficialmente la Expedition 61.

“Grazie all’Europa e all’Italia”: sono state fra le prime parole pronunciate da Luca Parmitano (AstroLuca) subito dopo il passaggio di consegne da parte del russo Alexei Ovchinin. Intorno ai due, gli altri sette astronauti che in questi giorni si trovano a bordo della stazione orbitale. E’ stata una cerimonia breve e carica di emozione, conclusa con il suono simbolico di una campanella di ottone.

Non solo comandante della Stazione Spaziale Internazionale: l’astronauta Luca Parmitano avrà anche il comando di una delle passeggiate spaziali che affronterà in novembre.
“E’ la prima volta che un astronauta non americano riveste il ruolo di leader di un’attività extra-veicolare”, ha detto il capo del Gruppo esplorazione dell’Esa, Bernardo Patti, nella diretta in streaming organizzata oggi dall’Agenzia Spaziale Italiana (Asi) per la cerimonia con cui AstroLuca ha assunto il comando della Stazione Spaziale.