10.6 C
Cosenza
27 Novembre 2021

Si sposa il ministro Beatrice Lorenzin. Nozze a Capri

Leggi anche

Il ministro della Salute Beatrice Lorenzin sposa a CapriIl ministro della Salute Beatrice Lorenzin sposa a Capri
Il ministro della Salute Beatrice Lorenzin sposa a Capri

Il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin si è sposata oggi a Capri con Alessandro Picardi, responsabile delle relazioni esterne internazionali della Rai.

Le nozze sono state celebrate nella chiesetta di Sant’Andrea, piccolo luogo di culto dedicato ai pescatori. Alle 17.30 in punto, rispettando l’orario fissato, il taxi rosso scoperto, una Fiat 1100 d’epoca, con a bordo il ministro Lorenzin e il padre Teodoro, si è fermato sul piazzale antistante l’antica chiesetta di Sant’Andrea.

Un luogo particolare, in un angolo isolato, con i Faraglioni da sfondo, ma non impossibile per i paparazzi che, da quanto trapela, hanno immortalato gli sposi e gli ospiti. Presenti anche i figli della coppia, i gemelli Lavinia e Francesco.

Don Carmine Alice, il padre spirituale della coppia, ha celebrato il rito, cui hanno partecipato solo sessantacinque invitati. Un matrimonio “normale”, con una scorta discreta, in un pomeriggio che si prevedeva uggioso ma dove ha fatto capolino anche il sole.

La sposa indossava l’abito nuziale bianco con velo a strascico. All’uscita della Chiesa non è mancato il classico lancio del riso. Il ministro Lorenzin, sull’isola dal giorno precedente, non si è sottratta alle foto dei turisti, numerosi in questo periodo, che si sono trovati al centro di un’insolita scena.

Gli sposi hanno poi invitato amici e parenti in un noto locale di Capri per un “rinfresco” rinforzato. Auguri a Beatrice Lorenzin e al marito sono giunti un po’ da tutti gli esponenti del governo, da Alfano a Renzi e da molti esponenti politici.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER
- Advertisement -

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni

- Advertisement -

Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Dall'Italia e dal mondo

Green Pass, senatrice Granato: “Fermeremo questa deriva. Draghi ci porterà alla guerra civile”

La parlamentare controcorrente rispetto al pensiero unico su virus e vaccini a iNews24 sull’obbligo del certificato verde, ha spiegato: “Intanto si può valutare un ricorso alla Corte Costituzionale, e poi sicuramente la disobbedienza civile dei cittadini può fare il resto”

Ultime dalla Calabria

Maltempo, a Cosenza scuole chiuse anche sabato 27 novembre

Tutte le scuole pubbliche e private di ogni ordine e grado presenti nel territorio comunale di Cosenza resteranno chiuse...
- Advertisement -

I misteri del Covid e dei vaccini

- Advertisement -

Popolari sul Covid

- Advertisement -

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER