Entra in campo e si sente male: emorragia per un giocatore di basket. Si era vaccinato

Carlomagno Panda Ibrid Luglio 2021
Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM
A destra il giocatore di basket Paul Zipser

Un giocatore di basket che milita nel Bayern, Paul Zipser, di 27 anni, è stato operato d’urgenza per una emorragia cerebrale che si sarebbe sviluppata a causa di una malformazione vascolare.

L’intervento, a cranio aperto, è durato diverse ore nell’ospedale Rechts der Isar, di Monaco, e ora i medici tedeschi, dopo un’operazione definta “riuscita” sperano che possa riprendere coscienza quanto prima.

La scorsa settimana il fuoriclasse, con la sua squadra, era normalmente entrato in campo per sfidare il Ludwigsburg, ma i compagni, il coach e i medici si sono accorti che c’era in lui qualcosa che non andava e lo hanno trasportato in ospedale dove è stata diagnosticata l’emorragia.

“I sintomi di capogiro di Zipser – scrive il Frankfurter Rundschau – hanno fatto drizzare le orecchie ai medici del Bayern, poiché sapevano che l’uomo di Heidelberg era stato vaccinato contro il coronavirus con il vaccino Johnson and Johnson – un vaccino vettore con lo stesso meccanismo d’azione del Vaccino Astrazeneca. E questo è sospettato di causare la cosiddetta trombosi venosa cerebrale”.

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM