Cosenza, dalla Camera di Commercio un’App per le imprese

Klaus Algieri
Klaus Algieri

“Da oggi, la Camera di Commercio di Cosenza è sempre più la casa delle imprese, grazie alla prima Carta dei Servizi dell’Ente”. E’ quanto si afferma in un comunicato in occasione della presentazione della Carta.
“Un atto di grande trasparenza amministrativa che migliora la qualità dei servizi, un patto ancora più stretto di reciprocità con il territorio, ma soprattutto uno strumento utile e innovativo.

“Il presidente Klaus Algieri ha consegnato alle aziende, alle istituzioni, ai professionisti e ai consumatori, le chiavi di accesso a tutte le informazioni e ai servizi erogati dalla Camera. La Carta dei Servizi è innovativa, dinamica e, per alcuni versi, tascabile, grazie all’uso della Realtà Aumentata: una soluzione tecnologica che consente di aggiornare continuamente le informazioni multimediali e le risorse digitali cui far accedere l’utenza, oltre ad offrire un’esperienza sensoriale di suggestivo appeal che ne stimolerà l’uso e che avvicinerà maggiormente l’utenza alla Camera, in modo quasi personalizzato.

Il tutto sarà possibile grazie ad un’App gratuita che va scaricata sul proprio smartphone o tablet attraverso internet.Il software utilizzato prevede una semplice registrazione. Una volta effettuata questa operazione, si dovrà scegliere di seguire il canale cameracs e il proprio dispositivo sarà in grado di riconoscere tutte le immagini per le quali la Camera di Cosenza vorrà, di volta in volta, aumentare la realtà attraverso l’aggiunta di nuove informazioni”.

“Seguendo la traccia solcata in questi primi due anni di attività verso una maggiore trasparenza ed efficienza dell’Ente, prima di poter dare le chiavi alle imprese e all’utenza – ha detto il presidente Algieri – abbiamo inteso organizzare i servizi all’interno del sistema e mettere in ordine e a disposizione tutte le azioni e le informazioni presenti all’interno della Camera, in modo che chi cerca qualcosa, entrando anche virtualmente nei nostri uffici, ora sa cosa aspettarsi e dove trovarlo.

Tengo a sottolineare, inoltre, la grande partecipazione di tutti i dipendenti della Camera nella ricerca, assemblaggio, redazione e pubblicazione di questo importante strumento di lavoro. Questo primo documento di ampia consultazione va considerato un vero patto di dialogo e rafforzamento di quel legame di fiducia e reciproca collaborazione che deve esistere tra Ente pubblico e soggetto privato”.

“La nostra Carta dei Servizi – ha aggiunto Algieri – fa sì che si rendano concreti e applicati i principi di giustizia, eguaglianza e pari opportunità, tanto richiamati nella nostra Costituzione. La dettagliata descrizione dei servizi, gli indirizzi e i riferimenti cui rivolgersi, l’informazione e l’interazione diretta con l’ufficio competente sono finalmente ampiamente garantite”.

La Carta dei Servizi, strumento introdotto in Italia nel 1994, è una vera e propria dichiarazione pubblica di impegno a rispettare determinati standard qualitativi, con l’obiettivo di comunicare quanti e quali siano i servizi forniti per permettere all’utenza di valutare le prestazioni ricevute in rapporto ai livelli di qualità.