Sequestrati capannoni su colline di Crotone, 6 indagati

Carlomagno campagna Giulietta Aprile 2018
panoramica colline
Archivio

(ANSA) – CROTONE, 12 GEN – La Procura di Crotone ha disposto il sequestro di 4 capannoni non ultimati su una collina visibile dalla costa che domina tutto il territorio comunale. Il provvedimento, emesso dal gip Michele Ciociola su richiesta del pm Gaetano Bono, è stato eseguito dai Carabinieri forestale della Procura.

Sono indagati, per lottizzazione abusiva, i dirigenti comunali Gaetano Stabile, di 63 anni, responsabile del procedimento; Sabino Domenico Vetta (73), dirigente dell’urbanistica; Gioacchino Buonaccorsi (52), progettista e direttore dei lavori; Orlando Fantasia (36) ed i fratelli Armando (59) e Salvatore Scalise (50), titolari del permesso di costruire e committenti dei lavori.

Per la Procura è stato bloccato un “ennesimo tentativo di speculazione edilizia: i capannoni – si legge in una nota – formalmente autorizzati per la lavorazione di prodotti agricoli, erano invece con grande probabilità destinati ad una futura trasformazione in appartamenti con vista mozzafiato sul golfo da rivendere a facoltosi acquirenti”.