La Procura di Cosenza indaga su esclusione attivista M5s

Ugo Morelli era aspirante candidato per le elezioni del 4 marzo scorso ma non era stato incluso nelle liste delle “parlamentarie” on-line svoltesi a metà gennaio

Carlomagno Lancia Ypsilon ibrida Giugno 2021
Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM

tribunale di cosenzaLa Procura di Cosenza ha aperto un fascicolo contro ignoti a seguito di una denuncia presentata il 26 gennaio scorso da Ugo Morelli, attivista del Movimento 5 stelle, da aspirante candidato per le elezioni del 4 marzo scorso ma non incluso nelle liste delle “parlamentarie” on-line svoltesi a metà gennaio.

Morelli aveva subito adito le vie legali, chiedendo non solo di essere candidato, ma anche che venissero annullate le consultazioni elettorali per una presunta incostituzionalità della legge elettorale: prima a Cosenza, dove il giudice ha dichiarato la propria incompetenza territoriale, e poi a Roma, dove il ricorso è stato rigettato.

Morelli aveva anche presentato una denuncia-querela ai carabinieri, e questa ha fatto il suo iter fino alla Procura di Cosenza. Nel procedimento Morelli è parte offesa per l’ipotizzato reato di violenza privata. Del caso si occupa il pm Donatella Donato.

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM