Incidente mortale, pm chiede rinvio a giudizio per automobilista

Carlomagno

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM

tribunale di Castrovillari

Il pm della Procura di Castrovillari, Valentina Draetta, titolare del procedimento penale per il tragico decesso, a soli 36 anni, del crotonese Giacomo Capalbo, al termine delle indagini preliminari ha chiesto il rinvio a giudizio, contestandogli il reato di omicidio stradale, per l’automobilista che avrebbe tagliato la strada alla moto della vittima causandone il decesso.

Si tratta di D. M., oggi anche lui trentaseienne, residente a Mandatoriccio (in provincia di Cosenza), nel cui territorio comunale si è anche verificato il terribile incidente, un anno fa, il 14 giugno 2020, lungo la “Strada della Morte”, come viene tristemente chiamata la Statale 106 Jonica, costellata di tante, troppe “croci”.

Riscontrando la richiesta, il Gip Luca Colitta ha fissato per il 19 ottobre 2021, alle 9.30, in tribunale a Castrovillari, l’udienza preliminare del processo.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM e TWITTER